La puntata che ha segnato il ritorno di Adriano Celentano in tv con ‘Adrian‘ ha avuto inizio da una chiacchierata dell'artista con Piero Chiambretti, Paolo Bonolis, Carlo Conti, Gerry Scotti e Massimo Giletti. In alcuni momenti, l'artista è apparso emozionato. In un'occasione si è anche detto "commosso" per l'atmosfera di amicizia che regnava tra i suoi ospiti. Chiambretti lo ha definito l'antenato di Greta Thunberg: "È stato il primo, ben trent'anni fa, a parlare di smog, ambiente e cemento armato. Ha preso una volta sola l'aereo nella sua vita per andare a Mosca. Fatti pagare i diritti d'autore, meriti anche un Nobel per la pace".

Adriano Celentano perde il filo del discorso

Quando, nella prima puntata di ‘Adrian', Celentano ha presentato i cinque volti della televisione italiana ha spiegato: "Qui a questo tavolo c'è la televisione con Carlo Conti, Paolo Bonolis, Gerry Scotti e Piero Chiambretti. Con questi quattro abbiamo l'intrattenimento, mentre con Massimo Giletti abbiamo la guerra, i furti e le catastrofi". Massimo Giletti, allora, l'ha interrotto: "Ma chi sono, Belzebù?". Il suo intervento ha fatto perdere il filo del discorso all'artista che non si è preoccupato di camuffare la cosa: "Tu trasmetti queste notizie, è importante perché…adesso mi hai assalito e mi hai fatto dimenticare quello che dovevo dire…". Il pubblico è apparso divertito e subito dopo, Celentano ha ripreso a parlare.

Il gobbo tradisce Celentano, ma il pubblico è pazzo di lui

Adriano Celentano, dopo un dibattito con i suoi ospiti riguardante la tv odierna, ha intonato una sua canzone. Purtroppo, però, si è confuso con le parole e ha spiegato che a tradirlo è stata la lettura del gobbo: "Ho sbagliato a leggere". Inutile dire che questi piccoli e comprensibili errori, molto comuni in diretta, non hanno scalfito minimamente la grandezza artistica di Adriano Celentano. I presenti, infatti, lo hanno acclamato. Il pubblico ha scandito il suo nome e gli ha chiesto il bis.