Simbolo di una sfida, di un modo di essere e di esprimersi: “We Are Who We Are” è un gesto di assertività, l’elemento chiave che permette di andare oltre le paure e le fragilità che un adolescente inizia a percepire rispetto a sé e al mondo. Chi siamo, chi vogliamo diventare e con chi vogliamo dividere la vita – sono domande lecite. Ma ancor più lecite sono le risposte: siamo liberi di essere e di diventare ciò che intimamente siamo. Questo è il messaggio di un’intera generazione – quella nata nel III millennio – e pronta a far sentire ovunque la sua voce.

“We Are Who We Are”, in TV

Per scardinare certi modi di pensare, per educare i giovani a non lasciarsi intrappolare dai pensieri negativi, bloccanti o autobloccanti come un “Non puoi mettere lo smalto se sei un uomo”, per parlare apertamente ai ragazzi (e magari far riflettere anche gli adulti), per raccontare com’è il mondo young là fuori – oltre le porte delle proprie case – è nata una nuova serie Sky Original (in coproduzione con HBO). La firma è del candidato al premio Oscar Luca Guadagnino, regista, sceneggiatore e produttore “nostrano” ormai di fama internazionale. “We Are Who We Are” inizia raccontando la storia di un adolescente americano che si trasferisce in un base militare in Veneto. Da qui, gli incontri tra pari, i gruppi, le emozioni, gli amori e le lotte che si intrecciano e che fanno da motore e stimolo alla ricerca e all’espressione di sé.

Un groviglio di legami, per crescere liberi…

Cosa accade a Fraser, un quattordicenne newyorkese sensibile e schivo – che si trasferisce con sua madre Maggie, infermiera militare e la compagna Sarah, un colonnello dal carattere forte e determinato – quando incontra Caitlin (figlia di Richard, un militare) dalla personalità audace e complessa? Chi è Caitlin veramente e quali sono i suoi desideri più nascosti? Forse Caitlin rifiuta quel corpo che sta diventando così femminile, “stretto” e che non rispecchia il suo mondo interiore. Forse per Fraser è l’occasione per trovare un’amica vera e scoprire i suoi desideri, costruendo un legame che scava nel profondo.

…Fin dalla prima puntata

“We Are Who We Are”, in onda dal 9 ottobre, si compone di 8 episodi sotto lo sguardo amorevole e attento di Guadagnino. Tanti gli interpreti di fama come Jack Dylan Grazer (che presta il volto a Fraser) e Chloë Sevigny nei panni della dura Sarah; Jordan Kristine Seamón, che svela le più intime espressioni di Caitlin; Alice Braga, nel ruolo della dolce compagna di Sarah, Maggie. E tanti altri, come Spence Moore II, Kid Cudi, Faith Alabi, Francesca Scorsese, Sebastiano Pigazzi e Beatrice Barichella.

Non perdere l’occasione di seguire la storia di “We Are Who We Are” e di unirti al coro – per restare sempre te stesso. Su Sky dal 9 ottobre e in streaming su NOW TV.