Ed è all'improvviso, complice forse un po' di vino in più, che Dayane Mello è crollata dopo la festa ‘Bridgerton – falsità a corte' organizzata dal Grande Fratello Vip. Un'esplosione depressiva fatta di scoramento e lacrime, frutto di un lutto non affrontato, della morte del fratello Lucas ancora non collocata. La concorrente si abbandona in giardino e si dispera nella notte, mentre Pierpaolo Pretelli cerca di tenerle la mano e darle coraggio. "Voglio morire", è riuscita a singhiozzare la modella brasiliana, trovando di fronte a sé l'ex velino pronto a rimetterla sulla giusta via:

Non ti rendi conto di che forza hai avuto a restare qui dentro con il dolore che stai attraversando e quanta forza hai dato a noi. Ti adorano tutti per il coraggio che stai dimostrando, non devi pensare il contrario. La gente ti ama per la forza che hai. Il tuo passato ti ha reso così, ti sei dovuta creare da sola, tutto ciò che hai è grazie a ciò che sei. Torni a casa con un grande dolore ma col sorriso per riabbracciare Sofia. Manca una settimana, dai.

Lo sfogo poco prima con Rosalinda Cannavò

Dayane Mello aveva cercato di spiegare il suo stato d'animo tormentato alla sua (ex) amica Rosalinda Cannavò, poco prima di esplodere completamente in giardino con Pretelli. "Siamo due vagoni che viaggiano su binari diversi: "tu vivi l'amore, io vivo la morte" le aveva detto piangendo, riferendosi alla storia d'amore (almeno a quanto dicono) con Andrea Zenga.

I commenti di Rosalinda, Andrea e Samantha

Ad assistere alla scena svoltarsi su due pouf in giardino, a ridosso della scalinata, c'erano in veranda, protetti dalle vetrate, Andrea Zenga, Rosalinda Cannavò e Samantha de Grenet. Quest'ultima ha capito perfettamente che Dayane stesse attraversando un momento di dolorosa consapevolezza dopo aver coscientemente cristallizzato la morte del fratello minore Lucas: "Sta buttando fuori un po' di roba. Ha cristallizzato una situazione, che poi fuori elaborerà per bene, è il solo modo che avrà per guardarla davvero. Stanotte la faccio dormire con me, così non sta da sola". La solitudine di Dayane nel letto era derivata dall'avvicinamento di Rosalinda e Andrea, che aveva portato le due a litigare e dormire in letti separati dopo mesi di condivisione.

Il parere della psicoterapeuta su Fanpage.it

A tal proposito, la psicoterapeuta Irene Iannino aveva dichiarato a Fanpage.it che la decisione di Dayane di rimanere nella casa del Gf Vip, nonostante la morte del fratello Lucas, non fosse da demonizzare, bensì da comprendere. Un momento di interruzione volontaria dal lutto, la sospensione di una sofferenza che avrebbe solo aspettato fuori, rimanendo quiescente dentro il suo cuore:

Rimanere in un contesto di reality e decidere di non tornare nella realtà potrebbe creare una sorta di sospensione: mi arriva la notizia, in parte la elaboro e in parte la rimando a quando uscirò. L’elaborazione di un lutto prevede degli stadi e ha dei tempi che non seguono sicuramente quelli televisivi fatti di cambi d’abito, dirette, giochi, confessionali e diversivi di ogni tipo. Quindi rimanere nella casa può sospendere e contenere, visto che Dayane, come gli altri ragazzi, è anche avvantaggiata dalla presenza di un team di psicologi e, di fatto, non è mai davvero sola.