Vittorio Magazzù si è raccontato in un'intervista rilasciata a Fanpage.it. L’attore, attualmente su Rai1 con ‘La vita promessa 2’, è amatissimo dagli spettatori che lo hanno apprezzato nella seconda stagione della fiction ‘Rosy Abate’, dove interpretava Leonardo. Taodue ha annunciato che verrà realizzato il prequel ‘Rosy Abate – Le origini del male’, che racconterà l'infanzia della regina di Palermo. Vittorio Magazzù ci ha detto il suo parere a riguardo.

Sul piccolo schermo ti stai imbattendo in madri decisamente toste, da Rosy Abate a Carmela Rizzo…

Ci penso spesso. Mi sono confrontato con attrici meravigliose. Quando hai un rapporto diretto con donne che sono grandi attrici prima che grandi personaggi, è sempre un piacere. Apprendi tantissimo.

Tua madre, invece, che donna è?

Mia madre è un perfetto misto tra Rosy Abate e Carmela Rizzo (ride, ndr). È tostissima, è una donna molto intelligente e sensibile, ma sa essere anche dura. Non con me. Sa essere chiara e imperativa, ma sempre con un'apertura di fondo. Come si dice a Napoli, tiene la cazzimma. Ho un bellissimo rapporto con lei.

Leonardo Abate e Alfredo Rizzo: a quale dei due personaggi ti senti più legato?

Devo rispondere Leonardo, per vari motivi. È un personaggio che mi ha dato grande riscontro e visibilità. Mi ha fatto guadagnare l’affetto del pubblico. ‘Rosy Abate’ è una serie che magari non è la più seguita ma è molto popolare. Per me ciò che è pop è bellissimo, non è dispregiativo. Inoltre, il personaggio di Leonardo è quello che mi ha aperto più sfere emotive. È quello con cui ho giocato di più e mi sono sfidato.

Ormai è ufficiale che verrà realizzato il prequel di Rosy Abate, intitolato ‘Rosy Abate – Le origini del male'. Che ne pensi?

Credo che se non ci fosse stato tutto ciò che abbiamo vissuto con Rosy Abate, sarebbe un progetto molto interessante. Ha un suo principio, una sua idea. Però credo che si racconti una cosa che, più o meno, è stata già vissuta, anche se si tratta di una Rosy più piccola. Secondo me il corso di Rosy Abate non può riprendere. Giulia ha talmente dato tanto, ha talmente descritto e raccontato tanto con il suo personaggio in questi 12 anni, che la vedo difficile fare una roba così.

In effetti, i fan della serie non sono sembrati particolarmente entusiasti di questo progetto…

La rivolta del pubblico mi sembra normale.

Attualmente sei su Rai1 con ‘La vita promessa 2', poi dove ti vedremo?

Nel mio primo film al cinema. Il 19 marzo esce ‘Il delitto Mattarella', in cui io interpreto il killer. Quando abbiamo girato la scena dell'omicidio di Mattarella a Palermo, c'era un pubblico di 80 persone e più della metà piangeva perché quella scena l'avevano vista davvero. Io e l'attore David Coco, che interpreta Mattarella, ci siamo abbracciati. Nel cast c'è Donatella Finocchiaro, Leo Gullotta, Tony Sperandeo…un cast tutto siciliano, in cui io interpreto l'unico personaggio romano.

A questo link, le dichiarazioni di Vittorio Magazzù su ‘La vita promessa 2', il personaggio di Alfredo Rizzo e l'ipotesi che si faccia la terza stagione.