770 CONDIVISIONI
Live - Non è la D'Urso 2020-2021
16 Dicembre 2019
23:13

Vessicchio, radiato dall’Ordine, attacca la D’Urso: “Fai tv becera”. Barbara: “Salutame a soreta”

Scontro a “Live – Non è la D’Urso” tra Barbara D’Urso e Sergio Vessicchio, giornalista professionista radiato dall’Ordine per avere espresso un commento pesante all’indirizzo di una donna arbitro. “Anche tu sei stata radiata dall’Ordine. Con me non la spunti, fai una televisione becera che non si porta più” attacca lui. La D’Urso replica e interrompe il collegamento: “La mia tv non si porta più come i tuoi capelli. Salutame a soreta”.
A cura di Stefania Rocco
770 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Live - Non è la D'Urso 2020-2021

Scontro tra Barbara D’Urso e Sergio Vessicchio nel corso dell’ultima puntata di stagione di “Live – Non è la D’Urso”. Il giornalista professionista radiato dall’Ordine per le frasi pronunciate all’indirizzo di una donna arbitro ha partecipato al talk allestito dalla conduttrice in prima serata per difendere la sua posizione. A pochi minuti dalla prima inquadratura, però, ha offeso Giampiero Mughini e Alba Parietti: “Mi sono sorbito un’ora di revisionismo storico da parte di due macchiette, Parietti e Mughini, che mi fanno schifo. La Parietti non si è mai capito che fa nella vita. Mughini è un pagliaccio unico. Davvero dovrei parlare con lui? Ci sono quattro papere lì dentro”. Ha attaccato anche Caterina Cimmino, moglie di Fulvio Collovati: “La moglie di Collovati la querelo, è stata cacciata da qualunque trasmissione in cui è andata. È una raccomandata”.

Barbara D’Urso radiata dall’Ordine secondo Vessicchio

Sei stato radiato dall’Ordine dei giornalisti” ha detto la padrona di casa prima che Vessicchio le attribuisse la medesima sorte: “Sei stata radiata anche tu dall’Ordine dei giornalisti”. Secondo la conduttrice, le cose sarebbero andate in maniera diversa: “Rispetta la padrona di casa perché stai a casa mia. Io avevo il tesserino da giornalista che è stato riconsegnato anni fa perché facevo della pubblicità in una trasmissione. L’ho restituito per correttezza. Secondo: il signor Iacopino mi fece un’azione penale e legale perché secondo lui non potevo fare interviste. La procura ha dato ragione a me. Le motivazioni del gesto di Iacopino, che fu attaccato e ridicolizzato dalla maggior parte dei giornalisti italiani che vennero in mio favore, erano diverse. Secondo lui, io non potrei intervistare nessuno perché non ho più il tesserino da giornalista. Tu sei stato radiato per delle frasi sessiste e razziste”. Vessicchio ha quindi spiegato di avere depositato una denuncia: “Io continuo a fare il giornalista perché c’è la sentenza a tuo favore. I giudici ti hanno dato ragione quindi anche io continuo a fare il giornalista. L’Ordine se la vedrà con la Procura della Repubblica”.

Vessicchio insulta la tv della D’Urso, lei lo saluta

Sei disinformata, ti devi preparare. Non puoi fare queste figuracce. L’ordine ha promosso un’azione fascista nei miei confronti” ha attaccato ancora Vessicchio “Sono stato radiato perché l’Ordine non ha rispettato la mia opinione. Non si può radiare una persona perché ha espresso la sua opinione”. D’Urso ha replicato: “Offendere le donne non è un’idea. Hanno fatto benissimo a radiarti”. A quel punto, il giornalista ha perso la pazienza e si è scagliato contro la conduttrice: “Fai una televisione becera, che non si usa più. Con me non la spunti, io ti metto ko. Non la spunti nonostante questo teatrino. Io ti faccio nera”. L’ultima battuta è della D’Urso che lo saluta e interrompe il collegamento: “Siccome la mia televisione non si porta più come i tuoi capelli, tu nella mia televisione non ci stai. Salutame a soreta”.

770 CONDIVISIONI
196 contenuti su questa storia
Il figlio di Paul Gascoigne:
Il figlio di Paul Gascoigne: "Io bisessuale, sono grato a papà per averlo accettato"
Omicidio Maurizio Gucci, Pina Auriemma:
Omicidio Maurizio Gucci, Pina Auriemma: "Ucciderlo per Patrizia Reggiani era un tarlo, è pericolosa"
Giulio Pretelli e Alessia Pellegrino:
Giulio Pretelli e Alessia Pellegrino: "Dopo due mesi che ci conoscevamo, il dono della gravidanza"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni