Dopo la svolta del Trono gay, Maria De Filippi potrebbe apportare una nuova significativa rivoluzione a Uomini e Donne. Si starebbe pensando alla prima tronista transessuale di sempre, un vero e proprio colpo di scena che potrebbe cambiare la storia del programma già nella nuova stagione in partenza a settembre. È il portale Very Inutil People a svelare che il team del dating show, guidato da Raffaella Mennoia, "ha da tempo cominciato a sondare il terreno per affidare il ruolo di tronista ad una ragazza transessuale. Nei mesi scorsi infatti, la redazione di Maria De Filippi ha contattato qualcuno che corrispondesse a questo profilo".

Quando arrivò il Trono Gay a Uomini e Donne

Ovviamente non è ancora chiaro se il casting sia andato a buon fine, ma la ricerca di una tronista transgender è già di per sé una notizia, a conferma dell'attenzione del programma di Maria De Filippi per la comunità Lgbtq. Era la stagione 2016/2017 quando arrivò il primo volto gay di Uomini e Donne, Claudio Sona. Da allora, c'è stato solo un altro protagonista omosessuale nel parterre della De Filippi, Alex Migliorini.

Le novità di Uomini e Donne 2020-21

UeD va in onda da quasi 20 anni e da tempo è al centro di numerose polemiche e critiche da parte del pubblico, che spesso accusa troniste e tronisti di essere interessati alla ribalta mediatica anziché alla ricerca dell'amore. Urge così trovare nuove strade e scombinare le carte, per rinfrescare il format. Dopo l'esperimento (poco fortunato) del corteggiamento a distanza reso necessario dalla pandemia da coronavirus, si è deciso di unire Trono Classico e Over nelle stesse puntate, una tendenza che verrà ripetuta anche nella nuova stagione. Inoltre, per la scelta dei nuovi tronisti si è deciso di chiedere direttamente il pubblico, che dovrà selezionare due ragazzi tra Davide Donadei, Gianluca De Matteis e Davide Blanda. Si è parlato anche di un possibile sbarco di Alessandro Basciano direttamente da Temptation Island, ma per ora non c'è nessuna conferma.