Un grande classico della televisione italiana si appresta a tornare sul piccolo schermo. Il sito Davidemaggio.it anticipa il ritorno di Il pranzo è servito, storico e amatissimo quiz andato in onda in Mediaset (allora Fininvest). Il programma passerà al servizio pubblico e riapproderà su Rai 1, voluto dal direttore Stefano Coletta, con la conduzione di Flavio Insinna.

Il pranzo è servito: data di partenza e orario

Il portale segnala anche la data di partenza della trasmissione, che prenderebbe il via da lunedì 28 giugno alle 14, a 28 anni dall’ultima puntata. Dunque, non propriamente all'ora di pranzo al posto di Antonella Clerici, ma nel primo pomeriggio dopo il Tg1 delle 13.30, in sostituzione di Oggi è un altro di giorno di Serena Bortone che si fermerà per la pausa estiva. Seguiranno le repliche di alcune fiction e quindi Estate in Diretta. Da notare che a gennaio Fabio Fazio dichiarò che il suo sogno era proprio rifare Il pranzo è servito: la scelta sarebbe invece ricaduta su Insinna, che a giugno si fermerà come da tradizione con l'Eredità per tornare con il gioco preserale in autunno.

La storia de Il pranzo è servito

Ideato dal grande Corrado con suo fratello Riccardo Mantoni, Stefano Jurgens, Stefano Santucci e Jacopo Rizza, Il pranzo è servito è stato trasmesso dal 1982 al 1993, prima su Canale 5 (1982-1992) e infine su Rete 4 (con il titolo La cena è servita nella stagione 1992-1993). Corrado ha mantenuto la guida del programma dal 1982 al 1990, poi sostituito da Claudio Lippi (1990-1992) cui è seguito Davide Mengacci (1992-1993). La versione originale vedeva due concorrenti misurarsi in varie prove, con lo scopo di completare un tabellone raffigurante le cinque portate tradizionali del pranzo (primo, secondo, formaggio, dolce e frutta). Nel 1983 la Editrice Giochi creò il gioco da tavolo ispirato al programma.