"La salute dei doppiatori è importante", questa la frase con cui molti hanno imparato a familiarizzare nelle settimane di lockdown. Le voci italiane sono sparite e gli spettatori si sono dovuti abituare alle serie Tv straniere sottotitolate in italiano. Anche il settore del doppiaggio, infatti è stato pesantemente frenato dalle restrizioni sanitarie.

Ripartono gli studi di doppiaggio

Ma il doppiaggio, pian piano, sta tornando e gli studi riprendono l'attività nel rispetto dei protocolli, per garantire la sicurezza di doppiatori e tecnici, nonostante le preoccupazioni espresse ad aprile dal presidente dell'Associazione nazionale attori doppiatori, Roberto Stocchi, che all'Agi riferiva: "[…] In un momento di pandemia siamo uno dei settori dello spettacolo più a rischio perché lavoriamo a stretto contatto con i colleghi, parlandoci e urlandoci addosso, parlando a un microfono con l'assistente in sala".

Le prossime serie Tv Netflix doppiate in italiano

Basta aprire l'app di Netflix per notare che molte serie Tv uscite solo in lingua originale nel periodo dell'isolamento, da The Last Dance ad After Lifepassando per Outer Banks e la seconda stagione di Dead To Me, sono oggi accompagnate dalle diciture "nuovo doppiaggio" o "doppiaggio in arrivo".

Il malcontento iniziale di chi era affezionato alla voce italiana di Jimmy McGill/Saul Goodman (non è ancora disponibile il doppiaggio italiano di Better Call Saul stagione 5ual) ha trovato ristoro in una nuova esperienza di visione e alcune chicche, come l'inattesa voce narrante dell'ex campione di tennis John McEnroe nel teen drama Non ho mai

Il doppiaggio su Amazon Prime, Sky e Disney +

Il ritardo accumulato sui prodotti, rende difficile capire quale sia la priorità di doppiaggio, se per i prodotti di prossima uscita o quelli arretrati che magari continuano ad essere i più visti dagli utenti per via del passaparola. Il fenomeno coinvolge diversamente i vari colossi dello streaming attualmente sul mercato. Se le nuove uscite di Amazon Prime di marzo, aprile e maggio 2020 sono già complete di doppiaggio in italiano, Sky ha avuto problemi in particolare con le serie trasmesse in contemporanea, da Westworld, attualmente disponibile senza doppiaggio italiano, a Homelandche gli appassionati possono vedere solo in lingua originale. Discorso diverso per serie come Yellowstoneuscita a marzo, già completa di doppiaggio. Anche su Disney + lo stop del doppiaggio ha avuto effetti marginali, quasi nulli, essendo le nuove uscite associate al lancio in Italia di marzo già pronte.

È proprio Netflix la più interessata da questi aggiornamenti. Nelle ultime ore è stato completato il doppiaggio della terza stagione di Ozark, rimasta orfana degli ultimi due episodi doppiati, mentre una nuova uscita come Into the night è atterrato sulla piattaforma il 1 maggio già completa di doppiaggio. Le voci italiane stanno tornando.