Bayside School ritorna con una serie reboot, per la felicità dei fan del telefilm di successo degli anni '90, che vedranno di nuovo popolarsi i corridoi della Bayside High. Peacock, il servizio streaming della NBC che la trasmetterà, ha rilasciato il trailer ufficiale della serie, che dovrebbe uscire negli Stati Uniti entro il 2020. Un vero e proprio ritorno al passato che piacerà ai più nostalgici, come già aveva anticipato il primo teaser, visto che torneranno i volti protagonisti del cult come Mario Lopez ed Elizabeth Berkley. Tra i veterani della serie ci saranno anche A.C. Slater, ora insegnante di ginnastica, Jessie Spano, mamma iper apprensiva, e Marl-Paul-Gosselaar. Tra i nuovi membri del cast invece, Haskiri Velazquez, Mitchell Hoog, Josie Totah, Alycia Pascual-Pena, Belmont Cameli e Dexter Darden. Dopo uno spin-off di successo e un sequel rivelato un flop, la campanella del famoso liceo americano torna a suonare. Questa volta, Mario Lopez ed Elisabeth Berkeley dovranno tenere testa a nuovi studenti alle prese con i loro problemi adolescenziali.

La trama della nuova serie Bayside School

Saved by the Bell, questo il titolo originale della serie prodotta e sceneggiata da Tracey Wigfield, ha inizio con le vicende del protagonista Zack Morris, che si è lanciato in politica ed è persino diventato Governatore della California. La scelta di chiudere alcuni licei dello stato, costringe l'ambiente esclusivo della Bayside High ad accogliere studenti meno abbienti. I ragazzi privilegiati così si troveranno a doversi confrontare con quelli provenienti da realtà molto diverse dalla loro. Il risultato sarà esplosivo ed esilarante. Come già si vede dalle prime immagini del trailer, il reboot vuole rievocare chiaramente alcune delle scene più celebri del telefilm cult andato in onda alla fine degli anni '80. Un'operazione che fa leva sull'enorme successo riscosso dalla serie ormai 30 anni fa.

Il libro scandalo sui segreti di Bayside School

Andata in onda negli Stati Uniti tra il 1989 e il 1993, Bayside School è stata una vera e propria rivelazione, considerando l'enorme successo avuto dopo un inizio non proprio fortunato. Nel 2009 ha fatto parecchio discutere il libro – scandalo scritto dall'attore Dustin Diamond, Screech nella serie, che ha fatto luce su ipotetici dettagli scandalosi che riguardavano il set. Secondo le sue rivelazioni, l'ambiente era "più o meno una gigantesca orgia a cui erano tutti invitati". Pare che la marijuana fosse una vera e propria abitudine sul set e che ogni componente del cast avesse vizi e perversioni sessuali a cui davano libero sfogo. Secondo Diamond ad esempio, Mario Lopez sarebbe stato un violento e avrebbe persino molestato una ragazza, godendo della protezione della NBC che l'avrebbe pagata per non rivelarlo. Tiffani-Amber Thiessen si sarebbe concessa a Mario Lopez e a Mark Paul Gosselaar. Una vicenda intrigata e parallela a quella della serie, alla quale il network televisivo Lifetime aveva persino pensato per trarne una fiction.