Thomas Markle Jr., fratellastro della Duchessa di Sussex Meghan Markle, è stato ospite della prima puntata di ‘Live – Non è la D'Urso‘. L'uomo, che in passato ha criticato aspramente la moglie di Harry tanto da suggerire a quest'ultimo di non sposarla, oggi sembra aver cambiato idea. La descrive come una donna straordinaria e dice di provare comprensione per lei.

Il rapporto rovinato dalla notorietà

Thomas Markle sostiene di comprendere il comportamento che Meghan Markle ha avuto nei confronti di una parte della sua famiglia. Ritiene sia scaturito dalla confusione generata dalla troppa attenzione mediatica da gestire: "L'ultima volta che le ho parlato era nel 2011. Perché? È la domanda che tutti si fanno. Credo siano successe tante cose all'improvviso, difficili da gestire. È diventata popolare in modo repentino. Anche per me è stato difficile e frustrante avere a che fare con i paparazzi e la stampa".

Meghan Markle dolcissima, affettuosa e intelligente

Barbara D'Urso, allora, gli ha chiesto conto di alcune dichiarazioni rilasciate in passato. Thomas Markle Jr. definì Meghan "una minaccia per il regno". Anche su questo punto, l'uomo ha cambiato idea e ha tessuto le lodi della sorellastra:

"Se penso davvero che sia un pericolo per il regno? Assolutamente no. Meghan è una ragazza meravigliosa, intelligente, affettuosa, ama la sua famiglia. Non è come la rappresenta la stampa. È una donna straordinaria, di grande successo. Sono dell'avviso che dobbiamo riunirci come famiglia e far capire al mondo che siamo una famiglia normale, unita".

Il messaggio per Meghan Markle

Infine, ha spiegato perché per un periodo si è scagliato contro la sorellastra e le ha rivolto un tenero augurio: "Quando mi sono rivolto a lei mi ha detto che io ero un componente distante della famiglia. Non l'ho digerito, perché da bambini eravamo molto vicini. Meghan se ci stai guardando voglio dirti che ti amo, sono fiero di te e ti auguro una vita meravigliosa. Certo che vorrei conoscere il bebè, un neonato che nasce in una famiglia è sempre una gioia".