11 Maggio 2020
16:40

“The L Word: Generation Q” su Sky e Now Tv, è il seguito della serie cult sul mondo gay femminile

Sequel/spin off della celebre serie The L Word che negli anni 2000 raccontò per la prima volta senza filtri e tabù il mondo omosessuale femminile, la nuova serie, ancora con Jennifer Beals (Flashdance) tra le protagoniste, va in onda su Sky Atlantic e Now Tv per otto episodi, a partire dall’11 maggio.
A cura di Valeria Morini
Leisha Hailey, Katherine Moennig e Jennifer Beals
Leisha Hailey, Katherine Moennig e Jennifer Beals

Era il 2004 quando la serie televisiva "The L Word" scardinava finalmente un tabù del piccolo schermo raccontando per la prima volta e in modo realistico la comunità gay femminile. A distanza di 16 anni arriva ora il sequel / spin off di quello che è stato un vero e proprio cult. Su Sky Atlantic (canale 110 della piattaforma satellitare) e su Now TV parte lunedì 11 maggio "The L Word: Generation Q", nuova produzione, sempre targata Showtime, che si ambienta dieci anni dopo l'originale, si compone di otto episodi e vede tornare gran parte del vecchio cast. L'appuntamento è ogni lunedì sera alle 21.15; gli episodi sono disponibili anche on demand.

The L Word: Generation Q, trama e cast

La storia si sposta nella nuova cornice di Silver Lake, Los Angeles, e mostra le vicende un gruppo di personaggi LGBTQ. Troviamo Bette Porter (interpretata da Jennifer Beals, la protagonista di "Flashdance" che ha 57 anni splendidamente portati), prima donna lesbica in corsa per diventare sindaco di Los Angeles. Shane McCutcheon (Katherine Moennig) possiede una catena internazionale di saloni da parrucchiera, mentre Alice Pieszecki (Leisha Hailey) conduce un talk show e Dani Núñez (Arienne Mandi) dirige un'agenzia di pubbliche relazioni. Quest'ultima è fidanzata con la produttrice Sophie (Rosanny Zayas), mentre Micah Lee (Leo Sheng) è un uomo transgender.

Su Sky Atlantic Confidential in onda The L Word

Per chi volesse recuperare la prima serie, su Sky Atlantic Confidential (canale 111) e sull'on demand di Sky è disponibile anche l'originale "The L Word". Il canale è dedicato alla serialità al femminile e resta disponibile nel pacchetto Sky fino al 28 maggio. Tra i titoli che è possibile rivedere, "Girls", "Sex and the City", "The Affair", "Big Little Lies", "Veep", "Euphoria", "Caterina La Grande", "Sharp Objects".

Perché The L Word è stata una serie spartiacque

In onda per sei stagioni fino al 2009, "The L Word" ("la parola che inizia con la elle", ovvero "lesbian") è stata una serie epocale. Fino a pochi anni prima i personaggi gay ricoprivano ruoli secondari sullo schermo televisivo: poi, era arrivata, in ambito comedy, "Will & Grace", storia dell'amicizia tra una donna etero e un uomo gay. Quindi "Queer as Folk" (dal 2000) era stato il  primo ritratto ampio della comunità omosessuale. La serie creata dalla produttrice e sceneggiatrice Ilene Chaiken, tuttavia, si è concentrata in particolare sul mondo omosessuale femminile, raccontandolo senza filtri e affrontando temi come il coming out, la bisessualità e l'inseminazione artificiale.

Su Sky Atlantic Confidential il meglio delle serie al femminile da Sex and the City a Girls
Su Sky Atlantic Confidential il meglio delle serie al femminile da Sex and the City a Girls
Tutte le serie tv Sky della stagione 2020-2021
Tutte le serie tv Sky della stagione 2020-2021
Ferragosto in streaming, serie tv da guardare nel weekend su Netflix, Prime Video e Now Tv
Ferragosto in streaming, serie tv da guardare nel weekend su Netflix, Prime Video e Now Tv
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni