Mercoledì 31 marzo, in onda su Canale5, la seconda puntata della miniserie Svegliati amore mio. La fiction con Sabrina Ferilli, Ettore Bassi e Francesco Arca, continua a raccontare la lotta di Nanà Santoro per rendere giustizia, ma anche proteggere, i tanti bambini che sono costretti a fare i conti con malattie terribili, dopo essere stati esposti alle polveri delle industrie siderurgiche. Ecco le anticipazioni e la trama della seconda puntata, in onda mercoledì 31 marzo alle ore 21:20 su Canale5.

Anticipazioni seconda puntata del 31 marzo

Tra Sergio e Mimmo la tensione è alle stelle. Il marito di Nanà riesce a uscire incolume dall'acciaieria, tuttavia ha anche un violento scontro con Mimmo. Quest'ultimo non ha intenzione di mettersi da parte nonostante Nanà si sia ormai rifatta una vita lontano da lui. I Santoro, però, non hanno tempo da perdere. Ben presto, infatti, devono fare i conti con un'altra preoccupazione. Sara decide di fuggire dall'ospedale. La bambina scappa insieme a Lorenzo, un altro bambino che come lei sta lottando contro la malattia.

La fuga di Sara e Lorenzo

La fuga di Sara crea grande preoccupazione nei suoi genitori, che vanno subito a cercarla. Quando trovano la bambina insieme a Lorenzo, i due sono in mare ma per fortuna sani e salvi. Mimmo è ormai consapevole di avere perso la donna che ama. Inoltre, è anche disoccupato. Così, inizia a vagare nei pressi di una scogliera. All'improvviso, una persona nascosta nell'ombra si avvicina a lui e lo fa precipitare di sotto. I sospetti ricadono subito su Sergio, per via dei dissapori tra loro. Intanto, Stefano si impegna a raccogliere il materiale necessario per fare un reportage sull'acciaieria. Così, si rivolge a Nanà. Sara desta di nuovo preoccupazione. La bambina, infatti, esce nel cortile dell'ospedale mentre piove e ha uno svenimento. Lorenzo accorre immediatamente e chiama aiuto.