Storie di comitive che si intrecciano nel Liceo J.F. Kennedy di Roma e in un baretto che offre lunghe partite a biliardino e intrecci imprevisti. Skam Italia 4 è in arrivo su Tim Vision e Netflix, verrà rilasciata online il 15 maggio alle ore 9.00, ed è giusto prepararsi a una degna visione recuperando un utile bignami delle prime tre stagioni. Andiamo con ordine e partiamo da Eva Brighi interpretata da Ludovica Martino.

La prima stagione di Skam

È con lei che si apre la prima stagione di Skam, con Eva e con il fidanzato Giovanni Garau, interpretato da Ludovico Tersigni, attualmente star di Summertime sempre su Netflix. La loro storia farà da filo conduttore, in un eterno tira e molla, che si concluderà con la consapevolezza che stare insieme è troppo difficile, almeno da parte di lei. Intorno a loro ruoteranno le rispettive comitive, con gli amici del liceo pronti a fare festa e a creare nuovi gruppi su Whatsapp. Tra le ragazze: Eleonora Sava (Benedetta Gargari), Silvia Mirabella (Greta Ragusa), Sana Allagui (Beatrice Bruschi) e Federica Cacciotti (Martina Lelio); mentre tra i ragazzi; Martino Rametta (Federico Cesari), Elia Santini (Francesco Centorame), Luca "Luchino" Colosio (Nicholas Zerbini), Niccolò Fares (Rocco Fasano) ed Edoardo Incanti (Giancarlo Commare).

La seconda e la terza stagione di Skam

Tra di loro nascono le storie più imprevedibili e, come spesso accade, gli opposti delle rispettive comitive inizieranno ad attrarsi. Capiterà a Martino con Niccolò nella seconda stagione, con la scoperta della propria omosessualità e la conseguente crisi che ne deriverà, anche a causa del disturbo borderline di Niccolò, che non aiuterà la loro relazione a salire in superficie. Sarà la volta di Eleonora e Edoardo nella terza stagione, dopo mesi di scontri e battibecchi fuori scuola, l'ostinazione sfrenata di lui e la reticenza inamovibile di lei di fronte la natura un po' bulla e superficiale del tenebroso Edo. I due capitoleranno quando capiranno che sul fondo di questi screzi e di queste continue incomprensioni si nasconde semplicemente un grande amore destinato a sbocciare, con la fine della terza stagione.

Intanto, Silvia e Luca, da ‘sfigatelli' delle comitive, sempre pronti a rincorrere qualcosa di impossibile e a venirne travolti, tra la seconda e la terza stagione si avvicinano, dandosi coraggio nel fronteggiare le proprie insicurezze. Il loro rapporto vivrà di forti timori e soprattutto Silvia si abbandonerà a Luchino solo in un gioco fatto di sesso fine a se stesso, che, alla vigilia della quarta stagione, rimane sospeso in una sorta di tenerezza mai compiuta. Anima della comitiva femminile e spesso anello di congiunzione con quella maschile, è ‘Federicona', l'amica dal consiglio sempre pronto, dal carattere solare e determinato, probabilmente la meno irrisolta di tutti, almeno finché non le spetterà un'intera stagione che ne svelerà le ombre.

Il Dottor Spera e la stanza delle confessioni

Ogni stagione, in effetti, appare un po' come una singola seduta psicoanalitica che aspira a diventare collettiva attraverso l'esternazione di problematiche e stati d'animo che, in generale, accomunano la generazione dei 20 enni ricettivi non solo ai social ma anche ai buoni sentimenti. E il Dottor Roberto Spera (Massimo Reale), psicologo della scuola, riuscirà a filtrare le loro sensibilità nel corso narrativo delle singole storie che si succederanno tra black out e pit stop necessari a ricaricare la parte più intima di ognuno di loro.

Il riassunto delle prime tre stagioni fatto da Filo

Vive di vita propria, quasi in un meta universo in cui avviene il costante chiacchiericcio dell'inciucio a margine, Filippo Sava (Pietro Tura) ovvero il fratello omosessuale di Eleonora, meglio conosciuto come Filo, che accoglierà nella stanza lasciata libera da Ele, partita per l'America con Edo, un universo di storie sospese che pian piano troveranno la loro direzione. A lui spetta il video intitolato ‘il recap di Filo' per riavvolgere il nastro di queste tre stagioni con un linguaggio più ‘scialla', che sicuramente arriverà più facilmente al nocciolo della questione: Skam 4 sta per arrivare, afferrate i cellulari.