claudia mares

Simona Cavallari non ci sarà nella quinta stagione di Squadra Antimafia che andrà in onda da Ottobre 2013 rigorosamente in prima serata su Canale 5. Una produzione Taodue che quest'anno ha riscosso un grandioso successo ma che – stando alle dichiarazioni del regista Beniamino Catena – potrebbe giungere al suo epilogo: "E' difficile realizzare una sesta stagione" ha dichiarato il regista a DM. A rincarare la dose anche Giulia Michelini che ha sentenziato "la morte" di Rosy Abate, non può di certo vivere per sempre. Una cosa è certa: le riprese della quinta stagione sono in corso, in quel di Roma, e termineranno nel mese di Marzo 2013. In esclusiva noi di Fanpage.it vi abbiamo documentato il backstage del set di Squadra Antimafia a Catania e vi abbiamo proposto anche l'intervista all'attore Marco Bocci, il quale ha seccamente smentito una relazione d'amore con la Michelini al di fuori del set. I fan sono rimasti molto delusi sia da questa notizia che soprattutto dal finale della quarta stagione, appena andato in onda.

L'addio di Claudia Mares – Simona Cavallari ha già recitato nel 2007 per la fiction boom di ascolti Il capo dei capi e poi è approdata a Squadra Antimafia (la fiction più amata dai giovani) nel ruolo del vicequestore Claudia Mares che ha lottato fino all'ultimo contro la mafia. Ora però la sua esperienza è terminata, non tornerà nella quinta stagione, nonostante sia stata avvistata a Catania durante le riprese di Squadra Antimafia 5. Questo l'attrice ha scritto sul suo profilo Facebook:

Per onestà voglio dirvi che la mia avventura con la tanto amata Claudia Mares si conclude con questa stagione. Non so spiegarvi a parole quanto il vostro affetto mi abbia fatto piacere e ripagato di tutti i sacrifici. Sto imparando in questi giorni ad affezionarmi al mio nuovo personaggio, Viola, così diversa da Claudia, spero che voi l'amerete con me.

La Cavallari in Le Mani dentro la città A Milano nel frattempo dovrebbero essere cominciate le riprese della fiction in dodici episodi che saranno spalmate in 6 serate in prima tv di "Le mani dentro la città", anche questa prodotta dalla Taodue capitanata dall'inarrestabile Pietro Valsecchi, il padre di tutti i prodotti televisivi di successo, eccetto che La Scimmia che fra qualche ora approderà in quel di Amici di Maria De Filippi. Le mani dentro la città parlerà di ‘ndrangheta e non di mafia come nel caso di Squadra Antimafia (qui le anticipazioni): un ‘ndrangheta infiltratasi nel capoluogo lombardo e che vedrà di nuovo la Cavallari ricoprire il ruolo di un comandante di polizia di un commissariato di periferia. Al Corriere della Sera l'attrice ha dichiarato che all'inizio "ha avuto forti dubbi" se accettare o meno il ruolo visto che tornare ad occuparsi di questi temi forti le avrebbe fatto rivivere la situazione attuale, ovvero che "la gente per strada la chiama Mares e non Simona":

La sfida sarà riuscire a farla dimenticare. Sto pensando già dal fisico, dai capelli, dall'abbigliamento a come caratterizzare la mia poliziotta perchè sia diversa.

La vita privata di Simona Cavallari – Ha avuto una relazione con il cantautore Daniele Silvestri dal quale ha avuto due figli nati tra il 2002 e il 2003. Dal luglio 2011 ha annunciato di essere incinta di un terzo figlio da un nuovo compagno, Roberto Libertini. Dopo il divorzio da Daniele Silvestri, Simona Cavallari avrebbe pensato addirittura al suicidio poichè non riusciva a lavorare e perchè si trattava di "un periodo difficile", si era ritrovata sola. Ha ritrovato la sua serenità solo grazie all'amore per i figli e alla meditazione buddista.