Perché ha vinto Mahmood al Festival di Sanremo 2019? No, non c'è nessun complotto e nessuna combine o dietrologia, come qualcuno ha erroneamente fomentato sui social network. Il sistema di voto del concorso è sempre stato chiaro: votano il pubblico con il televoto, la giuria e la sala stampa. L'incidenza del televoto per la finale è stato per il 50%, la sala stampa ha inciso il 30% e la giuria d'onore ha influito per il 20%.

Mahmood ha vinto con il 38.9% dei voti totali, al secondo posto si è piazzato Ultimo con il 35.6% e terzi classificati Il Volo con il 25.5% dei voti totali. Le percentuali del televoto erano queste: Ultimo con il 46.5%, Il Volo con il 39.4% e Mahmood con il 14.1% dei voti. Mahmood ha vinto grazie ai voti decisivi della giuria d'onore e della sala stampa, che hanno di fatto sovvertito – ma, attenzione, senza conoscere in precedenza l'esito – l'espressione del televoto.

Il voto come espressione di tre giurie diverse è, come ricordato dall'ex direttore di Rai1 Giancarlo Leone, "la garanzia di un sistema pluralista che rappresenti l'anima popolare e quella critica in ambito musicale". È sempre stato così al Festival di Sanremo. Giusto quindi limitare il peso del televoto al 50% (siamo a Sanremo, mica all'Isola dei Famosi!) che tenga conto della necessaria presenza di elementi che sappiano giudicare sulla base di elementi autoriali e di qualità come la sala stampa e la stessa Giuria d'Onore. 

In qualità di vincitore del Festival di Sanremo 2019, Mahmood rappresenterà l’Italia nel corso della prossima edizione dell’Eurovision Song Contest, che si svolgerà presso l'Expo di Tel Aviv in Israele. La finale sarà trasmessa in diretta su Rai1 il 18 maggio 2019. A condurre la manifestazione saranno la super top model israeliana Bar Refaeli ed Erez Tal. Assi Azar e Lucy Ayoub saranno, invece, gli inviati della Green Room.