11 Luglio 2013
20:31

Salvo Sottile, il suo debutto al Tg5 nel 1992 (VIDEO)

Un Salvo Sottile agli esordi: giovanissimo, appena 19enne, in diretta al Tg5 diretto da Enrico Mentana per commentare la strage di Capaci nella quale morirono Giovanni Falcone, la moglie e i tre agenti della scorta.
A cura di Fabio Giuffrida

Salvo Sottile lascia Mediaset (qui i motivi che lo hanno spinto a prendere questa decisione) e passa a La7 per un programma in prima serata. Al momento dunque non approderà al telegiornale diretto da Enrico Mentana, anche se niente è da escludere: il giornalista ha detto basta ai suoi programmi made in Mediaset per sposare un nuovo progetto, per "buttarsi da un aereo con il paracadute" come ha dichiarato Sottile al settimanale Chi diretto da Alfonso Signorini. "Il mio cuore si è bloccato o forse era fermo già da un po' e poi ha ripreso a battere. Un pezzo della mia vita è passato e mi sono ritrovato a un giro di boa, ho sentito il bisogno di rimettermi in gioco. Dentro di me facevano a pugni ricordi che sembravano lame e pensieri che disegnavano un futuro nuovo. Non sono un pazzo", queste le parole dell'ex conduttore di Quarto Grado che di fatto ha accettato la proposta avanzatagli da Urbano Cairo, nuovo editore di La7. Ma la scelta di lasciare Mediaset non è stata affatto facile, visto che "ha passato notti insonni pensando alle persone care e alle cose importanti che avrebbe perso", però gli mancava "quella velata emozione d'incertezza che lo fa sentire vivo". E qui la frase clou: "Mi sento un ventenne che deve reinventarsi la vita".

Noi di Fanpage.it vi proponiamo il video di Sottile agli esordi quando cominciò a lavorare come corrispondente da Palermo per il Tg5, allora diretto da Enrico Mentana, oggi alla guida del TgLa7. Nelle immagini si vede un giovanissimo Salvo Sottile, appena 19enne, che dal capoluogo siciliano commenta la strage di Capaci del 23 Maggio 1992 in cui persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta. "Noi avevamo un ragazzino a Palermo che in poche settimane ci ha raccontato la morte di due persone a cui eravamo affezionati" ha dichiaro il Direttore Clemente Mimun a proposito di Salvo Sottile, nel corso dello Speciale Terra dedicato interamente ai vent'anni del Tg5 (clicca qui per vedere la puntata integraleclicca qui per vedere la torta realizzata da Renato Ardovino per il tg della rete ammiraglia Mediaset).

Fiorello torna con #EdicolaEstate, il debutto con Jovanotti e Salvo Sottile
Fiorello torna con #EdicolaEstate, il debutto con Jovanotti e Salvo Sottile
Salvo Sottile debutta a La7 con Linea Gialla dopo l'addio a Mediaset
Salvo Sottile debutta a La7 con Linea Gialla dopo l'addio a Mediaset
Ecco perché Salvo Sottile ha lasciato Mediaset
Ecco perché Salvo Sottile ha lasciato Mediaset
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni