106 CONDIVISIONI

Ecco perché Salvo Sottile ha lasciato Mediaset

Per il giornalista Salvo Sottile c’erano in ballo ben tre progetti: la conduzione di Matrix su Canale 5, la direzione del Tg4 e un format tedesco di natura politica chiamato “Maggioranza assoluta”. Alla fine nessuno di questi è andato in porto e quando Sottile ha chiesto spiegazioni gli è stato risposto che “avrebbe dovuto stare tranquillo altrimenti avrebbe perso anche la conduzione di Quarto Grado” stando ad un’intervista rilasciata all’Huffingtonpost.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Fabio Giuffrida
106 CONDIVISIONI
Immagine

Le dimissioni da Mediaset del conduttore di Quarto Grado Salvo Sottile continuano a far discutere (qui il nostro editoriale). Come mai un giornalista così affermato lascia all'improvviso la più importante tv commerciale? Come mai rinuncia al suo gioiellino Quarto Grado? Cosa sarà successo in quel di Mediaset? A spiegarlo è lo stesso Salvo Sottile ai colleghi dell'Huffingtonpost ai quali ha ribadito come gli fossero stati proposti altri programmi oltre al suo Quarto Grado "che era comunque disposto a rifare per il quarto anno consecutivo". In ballo c'erano sia la conduzione di Matrix – che adesso potrebbe essere affidata a Luca Telese – sia la direzione del Tg4 che momentaneamente rimane nelle mani di Giovanni Toti, già Direttore di Studio Aperto, il quale di fatto ha sostituito Emilio Fede. Ma per Sottile si parlava anche di un "nuovo format tedesco di natura politica chiamato Maggioranza assoluta" ma non si sarebbe "trovata la quadra su nulla" e qui Sottile si sbilancia parecchio:

Evidentemente i referenti con cui mi confrontavo in Azienda devono aver pensato che non ero poi così strategico per loro o forse non così affidabile, come dire, sotto vari punti di vista. La politica bisogna saperla maneggiare di questi tempi. Va bene, tutto legittimo, ma legittima anche la mia voglia di provare altre strade a costo di stare fermo per un po'.

E qui salta fuori un risvolto amaro della vicenda che il giornalista denuncia senza mezzi termini:

Quando ho chiesto la ragione del fatto che fossi stato tagliato fuori, mi è stato risposto che avrei dovuto stare tranquillo altrimenti avrei perso anche la conduzione di Quarto Grado. Così ho deciso di lasciare: in serata ci sarebbe stata la presentazione del palinsesto 2014 e volevo che fosse chiaro che il mio nome non ci sarebbe stato.

Non c'erano più le condizioni per andare avanti in quel di Mediaset ha ribadito Sottile all'Huffingtonpost; poi non ha nascosto di aver ricevuto alcune proposte da La7 e non solo, anche se momentaneamente si definisce disoccupato. Ha ricevuto la telefonata del Direttore del TgLa7 Enrico Mentana che lo ha fatto entrare nella grande famiglia Mediaset all'età di 19 anni: chissà che presto i due possano ritrovarsi, magari nello stesso telegiornale. Per Piersilvio Berlusconi invece non esiste il caso Sottile visto che non "ne conosce i motivi della sua decisione".

106 CONDIVISIONI
Salvo Sottile si dimette: una grande perdita per Mediaset
Salvo Sottile si dimette: una grande perdita per Mediaset
Salvo Sottile debutta a La7 con Linea Gialla dopo l'addio a Mediaset
Salvo Sottile debutta a La7 con Linea Gialla dopo l'addio a Mediaset
Gianluigi Nuzzi nuovo conduttore di "Quarto Grado", fuori Salvo Sottile
Gianluigi Nuzzi nuovo conduttore di "Quarto Grado", fuori Salvo Sottile
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni