Mai come quest'anno il Festival di Sanremo appare colpito dalle polemiche. L'ultima, innescata da Dagospia, riguarda il presunto cachet per l'ospitata di Roberto Benigni, che secondo una indiscrezione pubblicata dal sito di Roberto D'Agostino sarebbe pronto a salire sul palco dell'Ariston in cambio di un compenso pari a ben 300mila euro. La cifra è tutt'altro che confermata, ma tanto è bastato per scatenare le critiche e far intervenire il Codacons.

Il comunicato del Codacons

"Sui compensi di conduttori e ospiti del prossimo Festival di Sanremo la Rai deve dare spiegazioni ai cittadini, rendendo pubblici i contratti firmati con gli artisti – si legge su una nota diffusa dal Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori – Le cifre che circolano nelle ultime ore appaiono decisamente esagerate. Ci chiediamo infatti in base a quale parametro sia stato definito il (presunto) compenso da 140mila per Georgina Rodriguez e quello da 50mila euro per Antonella Clerici, mentre le giornaliste Rai Emma D'Aquino e Laura Chimenti dovrebbero partecipare a titolo gratuito. Per non parlare dei 300mila euro a Benigni, cifra spropositata se si considera il ridimensionamento dei costi dell'azienda. I cachet astronomici riconosciuti durante il Festival rappresentano un danno sul fronte erariale, perché la Rai è finanziata dai cittadini che pagano il canone. Per tale motivo invitiamo l'azienda a rendere pubblici i compensi di ospiti e conduttori di Sanremo e valuteremo se presentare un esposto alla Corte dei Conti".

I cachet di Sanremo 2020

Facciamo un po' di chiarezza sulla questione cachet, che al momento non risultano confermati e si conosceranno probabilmente solo a Festival in corso. Le indiscrezioni diffuse contestualmente da diversi siti parlano effettivamente di un compenso di 50mila euro per la Clerici, pari a circa il doppio rispetto a quello percepito dalle altre star che affiancheranno Amadeus. Il caso di Georgina Rodriguez appare più delicato: la modella argentina compagna di Cristiano Ronaldo avrebbe chiesto effettivamente un cifra ben più consistente (si parla di circa 100mila euro) ma avrebbe ricevuto il no da parte della Rai, dal momento che il neodirettore di Rai1 Stefano Coletta, avrebbe "deciso una moratoria sui compensi troppo alti". Dunque, la Rodriguez risulterebbe ancora in trattativa, con alte possibilità che, proprio per questioni economiche, la sua presenza all'Ariston salti del tutto.

Roberto Benigni ospite a Sanremo

I dettagli sull'ospitata di Benigni risulterebbe peraltro ancora in fase di trattative, anche se è stato lui stesso a confermare la sua presenza a Sanremo già a dicembre. Gli alti compensi dell'attore e regista nelle sue partecipazioni a Sanremo, del resto, hanno sempre fatto discutere. Nel 2009, per esempio, percepì ben 350mila euro. Amadeus, quest'anno, dovrebbe essere pagato tra i 500mila e i 600mila euro (lo scorso anno Baglioni ne prese 585.000), mentre 150-200mila dovrebbero essere corrisposti a Tiziano Ferro, sul palco tutte le serie. Ricordiamo infine che il festival non si sovvenziona col canone Rai ma che l'intero costo è coperto dai ricavi pubblicitari.