Fonti vicine a Fanpage.it confermano la notizia emerse nelle ultime ore secondo cui Raimondo Todaro sarebbe stato ricoverato d'urgenza a causa di un'appendicite. Il ballerino di Ballando con le stelle, in coppia con Elisa Isoardi, potrebbe non essere presente nel corso della prossima puntata dello show condotto da Milly Carlucci.

Raimondo Todaro portato d'urgenza in ospedale

Stando a quanto rivelano fonti vicine a Fanpage.it il ballerino si sta sottoponendo adesso all'operazione, sarà la conduttrice del programma a decidere il da farsi per la seconda puntata di Ballando con le stelle che andrà in onda sabato 26 settembre in prima serata. Se gli autori del programma dovessero decidere di sostituirlo, Elisa Isoardi sarà quindi costretta a ballare in coppia con un altro insegnante, al momento non è stato confermato ancora nulla.

Ballando con le stelle rimandato più volte

Un'edizione non proprio fortunata quella targata 2020 del noto programma di Rai1 che, a causa del Covid-19, è stato rimandato più e più volte dall'inizio della pandemia. Ancor prima di stabilire quando Ballando con le stelle sarebbe potuto andare in onda, ma a prove già iniziate, durante il consueto screening a cui tutto il cast si sottopone settimanalmente, uno dei concorrenti, Daniele Scardina, era risultato positivo al coronavirus, costringendo così la produzione a slittare ulteriormente l'inizio del programma. Eppure, quando tutto sembrava essere pronto per la ripresa dello show, a pochi giorni della messa in onda, accertato lo stato di salute di King Toretto, a risultare positivo al Covid, è stato uno degli insegnanti, Samuel Peron. Davanti a questo nuovo inconveniente, gli autori hanno deciso di sostituire il ballerino, in coppia con Rosalinda Celentano, con una nuova insegnante. Nella prima puntata dello show di Rai1, infatti, la figlia del Molleggiato si è esibita in coppia con una donna. Al momento, Samuel Peron, sta bene ed è in attesa dell'esito del prossimo tampone, dopo il quale in caso di negatività si deciderà se farlo rientrare o meno.