Fabio Fazio ha accolto Vincenzo De Luca con una nota glamour: “Lei ha avuto apprezzamenti anche da Naomi Campbell”, alla quale battuta il governatore della regione Campania ha prontamente risposto: “Dai Fazio non cominciamo a sfottere”, per poi dargli del ‘fratacchione', utilizzando un termine caro al cantante neomelodico napoletano Mimmo Dany.

Il video partito da Rula Jebreal e arrivato alla Campbell

Il riferimento alla supermodella inglese è relativo al fatto che lo scorso 24 marzo lei ha condiviso il video di Rula Jebreal contenente una mega compilation satirica di sindaci e presidenti di regione in piena emergenza coronavirus. Una carrellata di appelli e strafalcioni delle rappresentanze politiche delle regioni di Italia, con tanto di interventi di De Luca in ogni conferenza stampa settimanale. Rula Jebreal aveva scritto:

ADORO GLI ITALIANI! Il loro spirito, la creatività, le anime, il loro coraggio, resistenza, passione e compassione. Questa è la compilation aggiornata dei sindaci italiani che rincorrono i cittadini che violano le restrizioni della quarantena Covid19: L'ho fermato e gli ho detto: "Guarda, questo non è un film. Non sei Will Smith in Io sono leggenda. Vai a casa. "E sì, i sottotitoli sono accurati.

La citazione della frase di Giuseppe Falcomatà

La citazione del film di Will Smith ‘Io sono leggenda' era fedelmente quella usata da Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria, che in piena emergenza, a metà marzo, si espresse attraverso le immagini rievocative della celebre pellicola di Francis Lawrence: "Ho visto un concittadino correre in modo amichevole su e giù per la strada, accompagnato da un cane che era visibilmente sfinito. Mi sono fermato e gli ho detto: ‘Guarda, questo non è un film. Non sei Will Smith in I Am Legend. Quindi, devi andare a casa”. Il video della Jebreal ha fatto un lungo giro oltreoceano fino ad arrivare sul profilo Instagram di Naomi Campbell, che lo condivise chiedendo all'America di ascoltare bene le parole dei sindaci e dei governatori italiani preoccupate per le fughe e le violazioni della quarantena.

Fiorello si aggiunge: "Credo di amare De Luca"

Anche Fiorello si è aggiunto alla lista di estimatori del ‘personaggio' De Luca, come lui stesso ha esplicitato su Twitter dopo la puntata di Che Tempo che fa: "Credo di amare #DeLuca" ha scritto il noto conduttore Rai, al quale si è aggiunto Pierluigi Pardo con una battuta che ha chiaramente ammiccato alla frecciatina del presidente di regione Campania a Fazio: "È il destino di noi fratacchioni" ha scritto il presentatore di Tiki Taka.