Pietro Delle Piane è tornato nello studio di Live – Non è la D'Urso nella puntata in onda domenica 23 febbraio. L'ospitata del discusso fidanzato di Antonella Elia si è aperta con le pubbliche scuse di lui a Barbara D'Urso in merito alla lite della puntata precedente. L'attore e doppiatore ha inoltre parlato del controverso episodio che lo ha visto legato a Carlo Delle Piane, l'indimenticato interprete scomparso nel 2019 con cui Pietro non ha alcuna parentela.

Le scuse a Barbara D'Urso

Il compagno della Elia ha chiesto mestamente perdono alla conduttrice per le insinuazioni che avevano coinvolto lei e sua sorella Daniela D'Urso: ("Tua sorella Daniela mi chiamava e mi diceva ‘Pietro vieni, Barbara non c’è e facciamo le feste’"). Di fronte a una minaccia di querela per diffamazione da parte di Daniela, Delle Piane ha preferito fare ammenda pubblicamente:

Ti chiedo scusa per aver parlato del privato e ti ringrazio per avermi dato la possibilità di replicare.

"A differenza di altre persone sono molto legata il mio privato, non ne parlo mai", ha replicato la D'Urso, "Proteggo la mia famiglia. A parte una sorella che fa l'attrice ed è personaggio pubblico non parlo mai di loro. È stato bruttissimo. Accetto le tue scuse a andiamo avanti".

La questione del cognome

Chiuso il capitolo della lite con la conduttrice, Pietro Delle Piane ha affrontato l'argomento del "finto cognome". L'attore ha infatti assunto come nome d'arte "Delle Piane": una mossa che alcuni hanno interpretato come il tentativo di ottenere visibilità ostentando false parentele con l'omonimo Carlo. A far infuriare comprensibilmente la famiglia dell'attore di "Regalo di Natale" è stato inoltre un post in cui Pietro manifestava cordoglio all'annuncio della sua scomparsa, lasciando sostanzialmente intendere di avere una parentela con lui mettendo "mi piace" ai commenti di condoglianze. Il fidanzato della Elia si è giustificato, mostrando i documenti:

Io non ho mai dichiarato o scritto di essere il figlio, il nipote, il cugino, lo zio di Carlo Delle Piane. Nel 2000 ho cambiato cognome dietro consiglio del mio agente che era Giuseppe Perrone. Io mi chiamo Pietro Le Piane in arte Delle Piane. La pagina Instagram non la seguo io. La seguiva un amico. Io approvavo le foto da approvare. Quando è venuto a mancare Carlo io ho chiesto di pubblicare quella foto perché Carlo per me rappresenta un mito della recitazione. L'ho incontrato 3 – 4 volte ai David di Donatello, gli ho stretto la mano. Tutti sanno che non è mio padre. Ho messo i like, ma c'erano pure ai commenti di chi scrive che Carlo non era mio padre. Erano like di affetto, non guardo i commenti di Instagram. Non li guardo manco ora che mi stanno massacrando, mi chiamano "millantatore". Le persone che mi stanno screditando ne risponderanno nelle sedi opportune. C'è scritto "Le Piane" nei contratti delle mie ospitate a Mediaset, mi sembra strano che l'azienda non lo sapesse. C'è un articolo di Chi del 22 gennaio in cui ho detto che non sono figlio di Carlo Delle Piane. La gente lo ha pensato solo adesso che ne avete parlato, o quando Carlo è scomparso. Per 20 anni non ho avuto problemi. Non li ho mai avuti con Carlo in vita.

La paparazzata con Fiore Argento

Infine, si è parlato della paparazzata di Pietro Delle Piane con Fiore Argento. Entrambi hanno negato di avere una relazione, ma la Argento ha insinuato che l'attore abbia chiamato i paparazzi per avere visibilità. La sua versione è ovviamente differente.

Il direttore di Nuovo, Riccardo Signoretti, a Mattino 5 ha detto che i paparazzi non sono stati chiamati. Il paparazzo non ha voluto andare in trasmissione per non farsi riconoscere ma ha detto che stava seguendo un famoso calciatore della Lazio con la moglie e una soubrette di nome Elena. I paparazzi hanno iniziato a braccarmi, ma dopo l'incontro con Fiore. Non ho scelto io il barettino del nostro incontro. Fiore mi ha portato lì perché è il bar dove mangia tutti i giorni. Io non volevo uscire sui giornali, mi ha preso la febbre quando ho visto le foto e ho pensato cosa avrebbe detto Antonella. Non è vero che le ho preso la mano. Ho il certificato medico del problema che avevo alla schiena: strano che Fiore non ricordi che mi aiutava a spostarmi perché non riuscivo a deambulare. Dalle foto non si vede ma è così. Ho portato il registro delle mie chiamate a Fiore, sono più quelle che mi fa lei e sono antecedenti all'entrata di Antonella nella Casa. Fiore mi parlava di lavoro. Si trattava di tre progetti per tv e cinema.

Il programma di Barbara D'Urso ha inoltre raccolto la testimonianza di una persona che ha asserito come Delle Piane anni fa chiamasse i paparazzi per far parlare di una sua presunta relazione con la cantante Carla Boni (morta nel 2009), in realtà mai consumata. Pietro si è difeso: "Carla era la mia "nonna" quando sono arrivato a Roma. Ditemi tutto ma non che volevo farmi fotografare con un'ottantenne. Ho conosciuto Carla sul set di un film. Aveva un problema agli occhi e io la portavo in giro. Vero che uscirono quelle foto, ti lascio immaginare le reazioni dei miei, mamma per una settimana non è uscita di casa".