Mediaset ha presentato i palinsesti ufficiali per la nuova stagione televisiva. Tra le tante novità e le riconferme, Pier Silvio Berlusconi ha anche affrontato l'argomento della sicurezza nei programmi Mediaset, in risposta a quanto accaduto a "Ciao Darwin". Gabriele Marchetti, concorrente 54enne, si è infortunato gravemente durante il cosiddetto "gioco dei rulli" posizionato lungo il circuito del Genodrome, e al momento è paralizzato. L'accaduto non ha lasciato indifferente la società e Berlusconi ha annunciato che il gioco (già eliminato nelle ultime puntate della trasmissione) non verrà mai più reinserito in trasmissione:

Ci sarà sempre l’attenzione massima. Purtroppo gli incidenti possono capitare. Ci dispiace per la persona vittima del gioco di Ciao Darwin e per la sua famiglia. Quel gioco non si farà più. Noi siamo sempre molto attenti e continueremo a farlo.

Come sta Gabriele Marchetti dopo l'infortunio a Ciao Darwin

Alle scuse ufficiali dell'azienda, si aggiunge il fatto che Paolo Bonolis e la moglie Sonia Bruganelli sono costantemente in contatto con Marchetti, che purtroppo a due mesi di distanza non ha dato segni di miglioramento. L'uomo risulta ancora paralizzato dalle spalle in giù e riuscirebbe a muovere solo le dita del piede sinistro e a ruotare l'avambraccio destro. Fanpage.it ha inoltre appreso che, a rendere ancora più preoccupante il quadro, è intervenuta anche una piaga da decubito che ha provocato un'infezione: potenzialmente letale se non curata, la ferita dovrà essere oggetto di un intervento.

Paolo Bonolis senza programmi in prima serata

La presentazione dei palinsesti Mediaset ha fatto emergere l’assenza di Paolo Bonolis dalla prima serata di Canale 5. Il conduttore, di nuovo al timone di "Avanti un altro", non risulta impegnato per il prime time. Non è chiaro se e quando "Ciao Darwin" andrà in onda (le parole di Berlusconi, in realtà, fanno ben sperare: se il gioco dei rulli non si farà più, sembra che comunque il programma tornerà) e non risultano per ora confermati né "Scherzi a parte" né la serata speciale de "Il Senso della Vita" di cui si era parlato nei mesi scorsi. In una lunga intervista rilasciata a Fanpage.it, lo stesso Bonolis aveva manifestato l'interesse a sperimentare ancora nuovi format, ma solo in presenza di una direzione di rete disposta a fare altrettanto: "In quasi 40 anni di lavoro ho avuto la fortuna di aver trovato quasi sempre gli interlocutori giusti. Li troverò ancora? Questo non lo so per certo".