Scontro a "X Factor 2019" tra Mara Maionchi e Malika Ayane che si sono confrontate sull’esibizione di Nicola Cavallaro, componente della squadra degli Over capeggiata dallo storico volto del talent show. Durante la sfida delle cover, Cavallaro ha eseguito il brano di Salmo “90MIN”, hit rap contenuta nell’album “Playlist” pubblicato dall’artista nel 2018. Terminata l’esibizione, Alessandro Cattelan ha passato il microfono ai giudici perché commentassero quanto ascoltato sul palco e Malika ha palesato fin da subito le sue perplessità sull’esecuzione di Cavallaro: “A me viene molto difficile vedere qualcuno che non è Salmo fare Salmo” ha detto la coach della squadra degli Under Uomini scatenando i fischi del pubblico in studio: “Per fare il rap devi scrivere il rap. Ha fatto una versione fedele ma più debole”. Immediata la reazione della Maionchi, intervenuta a difesa dell’artista della sua squadra: “Ma che ca**o dici? Ma sono cover! Anche il tuo cantante ha fatto i Queen!”. Ma la Ayane non è arretrata: “È rap, e il rap o te lo scrivi o non lo canti”. Sfera Ebbasta e Samuel si sono detti d’accordo con Malika.

I Seawards sono gli eliminati del quarto live

Finiti al ballottaggio con Giordana Petralia, sono stati i Seawards a dovere lasciare "X Factor 13". Sette sono gli artisti ancora rimasti in gioco che a partire dal prossimo Live entreranno nella fase clou della gara. Al momento, l’artista più apprezzata sembrerebbe essere Sofia Tornambene, 17enne artista voluta in squadra da Sfera Ebbasta. Durante la quarta puntata ha portato sul palco il brano “Papaoutai” di Stromae che ha convinto fermamente il suo coach: “Tu non hai un limite, puoi fare tutto quello che vuoi”.

Gianna Nannini e Mabel ospiti del Live

Sono stati due gli ospiti saliti sul palco di "X Factor" durante il quarto Live. A fare il suo ingresso in studio durante l’Opening è stata Gianna Nannini che ha cantato il suo nuovo inedito “La differenza” prima di cantare “Ragazzo dell’Europa” con i concorrenti”. Mabel è salita sul palco tra una manche e l’altra con il singolo “Don’t call me up”.