Giovedì 17 settembre, Rai1 lascerà spazio alla seconda puntata di Nero a metà 2. Gli spettatori potranno assistere al terzo e al quarto episodio della fiction con Claudio Amendola e Miguel Gobbo Diaz, intitolati rispettivamente Per dirti addio e Amore senza fine. Olga è morta. I sospetti ricadono su Muzo, che viene arrestato per l'omicidio. L'appuntamento è alle ore 21:20 su Rai1.

Anticipazioni seconda puntata 17 settembre

Nel terzo episodio, intitolato Per dirti addio, Olga viene trovata morta. Tutta la squadra è sconvolta. I sospetti sembrano ricadere su Muzo. Mario sostiene di aver fatto frequenti scenate di gelosia alla donna e ammette che negli ultimi tempi non era facile avere a che fare con lui, ma chiarisce di non averla mai sfiorata con un dito. Malik non riesce a credergli. È certo che sia stato lui a uccidere Olga. Carlo, come accade spesso, non è d'accordo e crede all'innocenza di Muzo. I colleghi di Muzo sono preoccupati per lui, temono possa farsi del male. Cristina, intanto, nota che Carlo e Marta sono sempre più complici. Nel quarto episodio, intitolato Amore senza fine, viene ritrovato il cadavere di una donna nel Tevere. Scavando nella sua vita privata, si scopre che non aveva una casa. Era madre ma potrebbe avere abbandonato sua figlia. Monaschi scopre che sono stati celati alcuni dettagli molto importanti sulla morte di Olga. È stata Micaela Carta a nasconderli. Viene rimossa dall'incarico. Carlo prende il suo posto. Intanto, a seguito di nuovi indizi, Muzo finisce in carcere per l'omicidio della moglie. Tra Marta e Carlo sta nascendo qualcosa.

Il cast di Nero a metà 2: attori e personaggi

Claudio Amendola interpreta l'ispettore Carlo Guerrieri; Miguel Gobbo Diaz interpreta Malik Soprani; Fortunato Cerlino interpreta Mario Muzo; Rosa Diletta Rossi interpreta Alba Guerrieri; Alessandro Sperduti interpreta Marco Cantabella; Margherita Vicario interpreta Cinzia Repola; Alessia Barela interpreta Cristina; Antonia Liskova interpreta Micaela Carta. Nel cast anche Eugenio Franceschini, Claudia Vismara, Angela Finocchiaro e Nicole Grimaudo. La regia è di Marco Pontecorvo e Luca Facchini.