9 Novembre 2020
11:30

Mingo non dimentica il dolore per la rottura con Striscia La Notizia: “Ho sofferto moltissimo”

Mingo De Pasquale è l’ex inviato di Striscia la notizia, licenziato dal programma di Antonio Ricci ormai 5 anni fa per via di una serie di presunti servizi fasulli. Il caso è finito in tribunale e su di lui e sulla compagna pesano accuse per truffa. Ancora oggi Mingo non svela i dettagli del processo: “Non posso parlarne ma sono fiducioso”. Dopo il divorzio da Striscia Mingo è tornato ad occuparsi della sua carriera attoriale, ma conserva il dolore per quella rottura: “Porto quel dolore dentro di me”. E sull’ex socio: “Il buon Fabio? Mai più capitato di incontrarlo”.
A cura di Giulia Turco

Mingo De Pasquale è l'ex inviato di Striscia la notizia, licenziato dal programma di Antonio Ricci ormai cinque anni fa. Il caso dei suoi presunti servizi fasulli era finito in tribunale. Sull'inviato, pesa l'accusa di simulazione di reato e associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Per gli stessi motivi fu accusata anche la compagna, ma entrambi hanno sempre negato ogni colpa sostenendo l'autenticità dei loro servizi. A cinque anni dal fattaccio, oggi Mingo si sente di nuovo un uomo libero e ha riscoperto la sua passione per il teatro e la recitazione. In un'intervista al Corriere del mezzogiorno, racconta che nei suoi piani c'è persino uno spettacolo musicale a Broadway, in un teatro off, sulla vita di Jerry Lewis e di Dean Martin, prodotto da imprenditori pugliesi emigrati negli Stati Uniti.

Il processo per truffa a Striscia la notizia

Dopo il licenziamento di Fabio e Mingo dal tg satirico di Antonio Ricci nel 2015, ha avuto inizio un processo a carico dell'attore, accusato per i reati di truffa, simulazione di reato, falso, calunnia e diffamazione, con la complicità della compagna, amministratore unico di una società di cui Mingo stesso era socio. Secondo l'accusa l'inviato avrebbe truffato Striscia per una cifra pari a 170mila euro, facendosi retribuire per dieci servizi su fatti ritenuti inventati. Oggi Mingo ha voltato pagina, ma è ancora coinvolto nel processo: "Per adesso non ne parlo, non posso parlarne, ti dico soltanto che sono fiducioso. Quando potrò parlarne ne parlerò. Ora non si può", spiega al Corriere del Mezzogiorno.

Con "il buon Fabio" non c'è più nessun rapporto

Mingo e la sua storica spalla, "il buon Fabio", sono stati allontanati entrambi da Striscia ai tempi del contenzioso. In un secondo momento poi, Fabio De Nunzio e Striscia sono giunti ad un chiarimento e lo stesso Fabio ha raccontato di essere astato ingannato dal collega e di essere all'insaputa delle sue presunte bravate. Mingo aveva già raccontato che con l'ex socio non c'è stato più nessun rapporto. Oggi lo conferma: "Non mi è più capitato di incontrarlo". Ed esprime tutto il dolore che ancora oggi prova ripensando a quella brutta faccenda:

Il caso Striscia è stato molto pesante in ogni senso, non lo nego. Una vera prova di nervi. Ho sofferto molto. Moltissimo forse. A un certo punto mi sono stancato del dolore, cioè sono riuscito ad andare avanti, ma non a dimenticare il dolore. Lo porto dentro di me. Il dolore, quando oltrepassa una certa soglia, non lo dimentica nessuno. Poche persone mi hanno aiutato e troppe si sono tirate indietro. E parlo di gente famosa e di altrettanta ignota al piccolo schermo.

Oggi Mingo è felice della sua nuova vita

In una recente intervista l'ex inviato aveva raccontato della sua nuova vita dopo Striscia. Ha ripreso in mano il teatro e la sua carriera da artista e oggi non potrebbe esserne più felice: "La mia certamente è cambiata, mica dico di no. Ho perso qualcosa, ma ho guadagnato altre cose credo. E adesso che ci penso, preferisco queste. Anche perché seguo una regola: non voltarsi indietro". E dell'esperienza a Striscia resta l'amaro in bocca per il supporto che non ha ricevuto da parte dei colleghi. Ma sui nomi riserbo totale: "Non mi va di fare nomi. Non li ho fatti allora e meno che mai li faccio adesso".

Mingo a 5 anni dalla rottura con Striscia: "Licenziato da un pupazzo rosso, ma sono un uomo libero"
Mingo a 5 anni dalla rottura con Striscia: "Licenziato da un pupazzo rosso, ma sono un uomo libero"
Mingo di Striscia la notizia condannato per truffa, avrebbe prodotto “falsi servizi”
Mingo di Striscia la notizia condannato per truffa, avrebbe prodotto “falsi servizi”
Mingo: "Condannato per tre servizi di Striscia La Notizia ma assolto per altri sette"
Mingo: "Condannato per tre servizi di Striscia La Notizia ma assolto per altri sette"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni