Michelle Hunziker è stata senza dubbio una delle boccate d'ossigeno della 69esima edizione del Festival di Sanremo. Bellissima nel suo spezzato Armani dalle mille paillettes, la nota conduttrice si è finta prima malata: "Sto male e ho l’influenza, niente di grave, è tutto il giorno che sto a letto. Sto in pigiama di flanella color tortora con il panda e le ciabattine a forma di gallina", ha dichiarato in un finto collegamento telefonico con Claudio Bisio. Tanto dispiacere da parte di entrambi, che avevano aspettato proprio quel momento per rivedersi. Tutto sembrava virare sull'ennesimo sketch e infatti la radiosa Michelle è apparsa sulle scale dell'Ariston mentre era ancora al telefono e ha fatto il suo ingresso nella 69esima edizione del Festival. Lei che è stata conduttrice con Pierfrancesco Favino della passata edizione e che ha lasciato un'impronta fortissima nel cuore dei telespettatori.

Il pubblico, da casa e sui social, infatti è impazzito appena l'ha vista esibirsi e non solo loro hanno provato grande entusiasmo. Legato a lei quasi magneticamente c'era anche Claudio Bisio, che ha interpretato il brano La Lega dell’Amore al suo fianco. Un simpatico duo, dotato di umorismo e legato da una naturale sinergia, proprio come quello che eravamo abituati a vedere sul palco di Zelig. Lo hanno condotto per quasi quattro anni, dal 2000 al 2004, e hanno sempre dato prova del loro attaccamento, oltre che della capacità di generare quel tipo di ironia tanto cara al pubblico dello storico cabaret.

Tornano più uniti che mai a cantare quanto bello sarebbe far parte della Lega dell'amore, in un momento storico molto delicato e contemporaneamente anche in un momento senza dubbio critico per la posizione politica del Festival. L'ennesimo modo di scherzarci su ed esorcizzare questo clima ostico che sin dalla prima conferenza stampa è stato messo su al grido in difesa dei migranti e pare non si sia ancora sopito del tutto.