170 CONDIVISIONI

Michele Santoro liquidato dalla Rai con 2,5 milioni di euro

Annozero è stato sospeso e la Rai ha liquidato Michele Santoro con 2,5 milioni di euro che servono per sospendere gli effetti della sentenza giudiziaria che obbligava la Rai a mandare in onda Annozero. A Santoro non è stata applicata la clausola di non concorrenza e quindi ha avuto il via libera per andare su La7.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
170 CONDIVISIONI
santoro cacciato dalla rai con la liquidazione milionaria

Chi sia il vero vincitore di questa lotta politico-televisiva non è ancora dato saperlo, ma ciò che è certo è che Annozero è stato cancellato. Il rapporto lavorativo molto tormentato, soprattutto negli ultimi anni in cui c'è stata una dura lotta tra il direttore generale Masi e Santoro, si è risolto in breve tempo e senza grandi tensioni con l'arrivo del dg Lorenza Lei che è riuscita a raggiungere l'obiettivo tanto ambito da tutto il centrodestra, cioè eliminare una trasmissione considerata fortemente faziosa dalla programmazione del servizio pubblico.

Michele Santoro ha lasciato dopo aver ricevuto anche le accuse di Silvio Berlusconi per avergli fatto perdere le elezioni comunali a Milano e Napoli e non sarà difficile immaginare l'esultanza del premier e di tutto il suo gruppo politico che si sono sempre apertamente opposti agli attacchi che Santoro lanciava unilateralmente contro il presidente del Consiglio ed il suo governo.

Lorenza Lei ha archiviato quindi il caso Santoro in maniera semplice e quasi consensuale chiudendo anche il contenzioso giudiziaro che obbligava la Rai a trasmettere Annozero grazie ad una sentenza della Cassazione.  L'uscita di Santoro è stata addolcita da un'ottima liquidazione  che si aggira intorno ai 2,5 milioni di euro e in più al conduttore non è stata applicata la clausola di non concorrenza, così come richiesto dai consiglieri Verro e dai due di opposizione che sono preoccupati dei danni che l'azienda potrebbe avere dall'addio di Michele Santoro. Infatti con la cancellazione di Annozero, Rai 2 perde uno share medio del 23-24% a puntata nel giovedì sera e questo significa anche grandi entrate economiche da parte degli sponsor. E proprio su questo aspetto si è basato il commento di Lucia Annuziata che ha parlato di un'errata manovra a livelli di impresa.

Tra i vari commenti registrati in giornata c'è anche quello di Marco Travaglio, colonna portante di Annozero, che ha detto: "Ce l’hanno fatta ad affondare l’ammiraglia della loro flotta con gran­de professionalità e costanza. A ringra­ziare sono Mediaset e La7".

Ma quale sarà il futuro lavorativo di Michele Santoro? Ormai è sempre più certo che il conduttore sarà un volto di punta di La7 che, dopo aver conquistato tutti con il Tg di Mentana, è diventata un'isola felice di libertà d'espressione. Le trattative però sono ancora in corso e forse si potrà sapere qualcosa in più durante la conferenza stampa prevista per stamattina alle 11 in Via Teulada, in cui Santoro chiarirà gli aspetti di questo addio consensuale dalla Rai.

In pericolo, oltre a Santoro c'erano anche Fabio Fazio, Giovanni Floris, Milena Gabanelli e Serena Dandini ma da quanto si è saputo, i conduttori hanno avuto la conferma dei loro programmi, che sono rispettivamente, Che tem­po che fa , Ballarò, Report e Parla con me. Ma senza Annozero, la Rai perderà un grande spazio di informazione politica critica e non filo-governativa.

170 CONDIVISIONI
La Rai esclude Santoro e Annozero dal nuovo palinsesto
La Rai esclude Santoro e Annozero dal nuovo palinsesto
Annozero vince il ricorso contro la Rai: Santoro batte Masi
Annozero vince il ricorso contro la Rai: Santoro batte Masi
Annozero, Santoro: per Masi siamo come un film porno, video
Annozero, Santoro: per Masi siamo come un film porno, video
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni