"Odg e Agcom si pronuncino su deepfake". È l'allarme dell'onorevole Michele Anzaldi, segretario della Commissione Vigilanza Rai sul fenomeno del deepfake, mostrato su Striscia la Notizia prima di mandare in onda quello che è stato presentato come un "fuorionda" prima di una intervista di Matteo Renzi. Dopo l'imitazione virtuale dell'ex Pd è toccato anche all'ex ministro degli Interni Matteo Salvini, vestito da poliziotto al Papeete. In molti non avrebbero capito che gli interventi dei politici a "Striscia la Notizia" fossero finti, così il deputato di Italia Viva si unisce al coro di quelli che ritengono che il fenomeno del "deepfake" necessita, anche con una certa urgenza, di una precisa regolamentazione.

L'allarme di Michele Anzaldi

"Sul pericoloso fenomeno del deepfake, che è apparso anche su Striscia la notizia denunciato col suo stile da Antonio Ricci, è opportuno che si pronuncino al più presto Ordine dei Giornalisti, Agcom, associazioni tv" – spiega Michele Anzaldi su Facebook – "Va regolamentato subito, occorre dare indicazioni per evitare il proliferare di bufale. Dopo il falso fuorionda di Renzi, che ha tratto in inganno molti, ieri è toccato a Salvini al Papeete".

La replica di Striscia la notizia

Nel replicare all'articolo del giornalista di Fanpage.it Andrea Parrella, la redazione di Striscia la notizia ha chiarito che l'esperimento è da considerarsi in pieno una satira politica, avendo peraltro specificato alla fine del video con l'adagio antico di Ezio Greggio: "Certo che non è lui".

Che cos'è il deepfake

Ma cos'è il deepfake? Considerata la nuova frontiera della fake news, anche se Striscia ha negato con forza che si tratti di questo, i video sono dei filmati che riproducono i personaggi sfruttando intelligenza artificiale e machine learning. Quello inquadrato è quindi un personaggio interamente virtuale, ma identico all'originale che si vuole emulare.

La reazione di Matteo Renzi

Su Facebook, undici minuti fa, Matteo Renzi ha pubblicato nuove impressioni e commenti sulla sua imitazione a "Striscia la notizia": "Ho ricevuto molte critiche perché ieri ho scherzato sull'imitazione che mi ha fatto Striscia La Notizia. Effettivamente ho sottovalutato la portata potenzialmente devastante del deepfake, la nuova raffinata tecnica di fake news. Sono da anni al centro di valanghe di diffamazioni, insulti e notizie false: molte di queste, peraltro, sono oggi al vaglio dei tribunali. Ho scherzato e sorriso sul finto fuorionda e sono certo che la redazione di Striscia saprà utilizzare bene questo strumento". Lo scrive su Facebook Matteo Renzi che aggiunge: "Prendo l'impegno a vivere con leggerezza le critiche ma non sottovalutare mai le conseguenze pericolose del deepfake. Buona serata e grazie per le critiche costruttive: mi aiutano a fare meglio".