Matteo Salvini è stato ospite del programma Diritto e Rovescio su Rete4, condotto da Paolo Del Debbio, ritornato in tv dopo un malore improvviso alla gamba, che l'ha colto in diretta la settimana scorsa. Salvini ha colto l'occasione, durante il collegamento, per scagliarsi contro Fabio Volo e Fedez, dando loro dei ‘milionari di sinistra‘:

Mentre Fabio Volo e Fedez facevano i soldi giustamente, perché chi lavora e fa i soldi ha il diritto di farlo, scrivendo libri o canzoni, io in un anno da Ministro grazie all’Ordine pubblico e al sistema di sicurezza italiana ho contribuito alla confisca di 7 miliardi di euro di ville, conti correnti, macchinoni a mafia, camorra e ndrangheta. E mentre Fabio Volo e Fedez facevano soldi scrivendo libri e canzoni, io ricordo come fosse ieri, con orgoglio, il primo colpo di ruspa dato a una villa confiscata ai Casamonica in periferia a Roma, che adesso è diventata un giardinetto e una biblioteca per bambini. E i Casamonica mi hanno pure minacciato di morte, quindi lezioni di antimafia da questi due milionari di sinistra non ne prendo, con tutto il rispetto per i milionari di sinistra.

La replica di Fedez in tempo reale

Non ha tardato a replicare Fedez e ha scelto i social network per argomentare, quasi in tempo reale, la sua versione dei fatti: "Sai qual’è la differenza? Che noi guadagniamo onestamente senza pesare sulle tasche di nessuno. Il tuo partito è costato agli italiani 49 milioni di euro. Io ero a Ibiza questa estate e faccio il rapper, tu eri al Papete ed eri il Ministro dell’interno. That’s it".

Fabio Volo aveva replicato in radio

Fabio Volo, che si era scagliato contro Matteo Salvini dopo ‘la citofonata allo spacciatore' nel quartiere Pilastro a Bologna, in diretta Facebook, si era espresso in maniera molto tranciante durante il suo programma radiofonico ‘Il Volo del mattino' su Radio Deejay: "Vai a suonare ai camorristi se hai le palle str***o". Il mattino seguente, ha spiegato agli ascoltatori cosa lo ha mosso, con quella veemenza, contro il gesto di Salvini: "Salvini ha fatto Salvini, non poteva fare altro". Il direttore di Radio Deejay, Linus, aveva da poco preso le distanze dalla modalità in cui Volo si è rivolto al noto leghista, contestando l'assenza di un confronto e il linguaggio utilizzato.