Matilde Brandi, eliminata dal grande Fratello Vip, è stata ospite di Silvia Toffanin nel salotto di Verissimo, nella puntata andata in onda sabato 23 ottobre. L'ex concorrente del reality si è lasciata andare ad un racconto molto personale sulla perdita dei suoi genitori, ma anche a confessioni sul suo rapporto con il compagno Marco. Non poteva mancare una carrellata di ricordi della sua esperienza al GFVip, della quale Matilde si porta dietro tanta positività: "Mi dispiace perché ho lasciato dei ragazzi meravigliosi, loro saranno con me per tutta la vita". Inoltre ha colto l'occasione per ribadire ciò che pensa delle sue ex inquiline, in particolare di Stefania Orlando con la quale ci sono stati scontri durante le ultime settimane, oltre a Maria Teresa Ruta, sua storia rivale nella casa e la figlia Guenda Goria: "Maria Teresa ha scritto un bellissimo copione", spiega

Quella di Stefania Orlando invece è una storia particolare, ma lei e la Ruta sono le grandi strateghe di questa edizione.

Matilde Brandi sul rapporto con il compagno Marco

Tornata a casa dopo il Grande Fratello Vip, Matilde Brandi ha potuto riabbracciare il suo compagno Marco Costantini e le figlie gemelle Sofia e Aurora. "Quando sono arrivata a casa quella sera, Marco era un po’ preoccupato perché pensava che io fossi triste per l’eliminazione, ma io ero contenta", racconta in studio a Verissimo. Anche le sue figlie l'hanno rimproverata per essersi esposta in maniera molto forte nella casa: "Lui non voleva che partecipassi al perché è un uomo che non vuole mai apparire e sapeva che mi sarei esposta, però io soni così", racconta. Lei e Marco non sono sposati e oggi vorrebbe qualcosa in più dal loro rapporto: "Marco ha un carattere più introverso però lui ha il suo modo di amarmi, non lo manifesta come uno spettacolo, però c’è sempre in ogni momento e quello basta, quando mi serve c’è". 

Le lacrime di Matilde per la scomparsa dei suoi genitori

Prima di entrare nella casa del Grande Fratello Vip, Matilde Brandi ha vissuto un momento personale molto doloroso, che ha ripercorso nel salotto di Silvia Toffanin. Ad aprile di quest'anno ha perso il padre, mentre appena un anno prima la madre. Era molto legata ad entrambi. "Mia mamma mi è morta tra le braccia", racconta in lacrime. "Mio padre invece mi diceva sempre che in amore si litiga a prescindere dalla persona che si sceglie e io sono cresciuta con questa idea", spiega. "Non ho una famiglia perfetta, perché non esiste, però lotto ogni giorni perché i miei figli è importante che crescano con il padre e la madre". Oggi Matilde ricorda con il sorriso i momenti in cui nella casa Dayane l'ha rassicurata e aiutata ad affrontare la perdita dei suoi genitori: "È una ragazza meravigliosa, oggi riesco a viverla diversamente".