38.105 CONDIVISIONI
La morte di Raffaella Carrà a 78 anni
7 Luglio 2021
20:20

Maria De Filippi è stata la prima a visitare la camera ardente di Raffaella Carrà

Nel primo giorno di apertura della camera ardente è stata proprio Maria De Filippi la prima a rendere omaggio a Raffaella Carrà. Di lei ha detto: “Ha visto e ha cambiato tutto come solo lei sapeva fare”. Accompagnata da Sergio Japino, la conduttrice di “C’è posta per te” è rimasta in preghiera per alcuni minuti prima di lasciare la Sala del Campidoglio.
38.105 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La morte di Raffaella Carrà a 78 anni

Nel primo della tre giorni di celebrazioni per la morte di Raffaella Carrà è stata Maria De Filippi la prima tra le personalità a raggiungere la camera ardente allestita nella Sala della Protomoteca che resterà aperta fino alla mezzanotte di giovedì 8 luglio. Accompagnata da Sergio Japino, la conduttrice di "C'è posta per te" è rimasta in preghiera per alcuni minuti prima di lasciare la Sala del Campidoglio.

Il rapporto tra Raffaella Carrà e Maria De Filippi

Raffaella Carrà e Maria De Filippi hanno avuto un rapporto molto forte paragonabile al percorso di un rollercoaster. Qualche polemica a distanza, soprattutto nei primi anni Duemila, quando la conduttrice di Canale 5 rimodulò sulle sue corde il genere del people show con "C'è posta per te", importato da Raffaella Carrà con "Carramba che sorpresa". Il tempo ha poi rasserenato ogni dissidio, complice anche la grandezza, la statura delle personalità. In una delle puntate di "A raccontare comincia tu", Raffaella Carrà trascinò nella dimensione intimista del suo format proprio Maria De Filippi e venne fuori un successo di ascolti affatto scontato. Sulla pagina ufficiale di Amici, Maria De Filippi aveva così ricordato Raffaella Carrà:

Ha visto e ha cambiato tutto come solo lei sapeva e sa fare. Le ho scritto per il suo compleanno e mi ha risposto con un semplice "Grazie". Anche in quella risposta c'è la dignità di chi vive eternamente. Non riesco a salutarti perché so che tanto ti vedo sempre.

La camera ardente

Il corteo funebre ha aperto la tre giorni per Raffaella Carrà. Una manifestazione che è partita alle 16 di mercoledì 7 giugno da casa della conduttrice, nei pressi di Roma Nord, e che ha toccato i luoghi simbolo della Rai dove la regina è stata assoluta protagonista. L'arrivo all'esterno dell'Auditorium del Foro Italico a largo Lauro de Bosis, la sede Rai di Via Teulada 66, il Teatro delle Vittorie e la sede Rai di Viale Mazzini 14 fino alla conclusione, appunto, nella Sala della Protomoteca in Campidoglio. 

38.105 CONDIVISIONI
46 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni