Il fatto che Maria De Filippi raccolga successi ovunque poggi il sguardo, nel variegato mondo della televisione, non è certo una novità, eppure c'è ancora chi si stupisce della capacità con cui la signora di Canale 5 riesce a prevedere ed incassare soddisfazioni importanti, soprattutto in termini di share. Parliamo, nella fattispecie, del programma evento dell'estate, Temptation Island, che anche per la sua sesta stagione ha raggiunto il picco del 23% degli ascolti in prime time, con uno show molto più semplice e meno strutturato di un "varietà". In un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, Maria De Filippi ha svelato i segreti di questa trasmissione che ha suscitato, dal suo arrivo in tv, polemiche e approvazioni.

Come è nato il programma

Il programma ha l'obiettivo di testare la solidità delle sei coppie partecipanti, che vengono divise per tre settimane e lasciate in un villaggio nel quale conviveranno con i cosiddetti "tentatori", persone non impegnate che faranno di tutto per far capitolare le loro buone intenzioni volte alla fedeltà e al rispetto per i partner. Ovviamente non è detto che scoppino passioni travolgenti, ma nemmeno che siano tutti ligi e dediti all'amore professato ai loro fidanzati. La produttrice Maria De Filippi è convinta che il format sia profondamente vicino alla vita di ognuno di noi e che, per questo motivo, sia così facile l'innesco dell'immedesimazione nelle storie delle coppie partecipanti:

È un format che avevo visto tanti anni fa e mi ero subito fissata. L’ho preso, però poi l’ho cambiato. Le storie d’amore riguardano tutti, dai 14 anni a salire. Quello che accade alle coppie, le dinamiche, i litigi, è accaduto a ognuno di noi. Magari con forme diverse, ma ti identifichi. Non è un caso che tutto nasca come esperimento di uno psicologo che voleva vedere come si modificava il rapporto nelle coppie se venivano divise e messe in contatto con alcuni “ostacoli”. Questo, di fatto, allarga tanto il pubblico a cui si rivolge. Nel programma le donne in genere si lamentano della mancanza di attenzioni, gli uomini di essere pressati dalle loro compagne. In quanti non l’hanno vissuto?

L'opinione sulle coppie partecipanti

Per quanto riguarda Temptation Island edizione 2019, la De Filippi coglie l'occasione per esternare anche qualche commento sui partecipanti, oltre a fornire delle delucidazioni in merito alle modalità di scelta delle varie coppie: "È interessante vedere le reazioni di gruppo di fronte ai video dei fidanzati: le ragazze si consolano tra loro, i ragazzi incassano. Gli uomini in questa edizione escono molto meno forti, anzi proprio fragili. Le donne che quando trovano qualcuno che le ascolta sono tutte pazze di gioia, se prendono una decisione agiscono di conseguenza. La selezione delle coppie è fatta da chi sceglie le storie di C’è posta per te. A me ne arrivano alla fine una ventina: vedo le persone e scelgo. È un lavoro certosino, inizia da febbraio".

Riportare in tv quello che c'è fuori

Certo, il dubbio che la scelta ricada sua una certa tipologia di persone può sorgere, dal momento che sia ragazzi che ragazze sembrano essere proseliti di un certo stile di vita, dedito all'intrattenimento e alla ricerca di visibilità. A queste considerazioni, la moglie di Maurizio Costanzo risponde sarcastica: "Ma di ragazzi ne trovi molti di più in discoteca che alle mostre. Quello che si vede è quello che c’è fuori. Sento parlare gli amici di mio figlio, i dialoghi sono gli stessi". In fondo è sempre stata questa la prerogativa di Maria De Filippi, portare sul piccolo schermo il mondo reale, le sue dinamiche sociali, i desideri di uomini, donne, ragazzi, e a quanto pare continua a riuscirle molto bene.