E alla fine "Che Tempo Che Fa", verrà spostato su Rai 2. Un epilogo inatteso, ma in un certo senso risolutivo, quello della stagione televisiva che si sta avviando alla conclusione. Dalla prossima stagione Fabio Fazio perderà il suo ruolo di centralità sulla prima rete, passando da Rai1 a Rai2. Questo significa dunque che la puntata di "Che Tempo Che Fa" del 2 giugno non sarà solo l'ultima della stagione televisiva, ma quella che mette fine a un biennio nel corso del quale il conduttore, divenuto perno della programmazione di Rai1, è stato protagonista più per le contestazioni e le polemiche nei suoi confronti, che per il prodotto televisivo offerto.

Tanti gli ospiti di questa ultima puntata. Da volti storici del servizio pubblico a personaggi dello sport: ci saranno Mara VenierCarlo Cottarelli, Direttore dell'Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani, Paolo Mieli e Carlo Verdelli, direttore di Repubblica. E ancora Fabio Quagliarella, capitano e simbolo della Sampdoria, oltre che capocannoniere della stagione di Serie A da pochi giorni terminata, Moise Kean, attaccante della Juventus e della Nazionale e Milena Bertolini, CT della Nazionale italiana di calcio femminile, impegnata dal 7 giugno al 7 luglio 2019 nei Mondiali in Francia, oltre che Sara Gama, difensore e capitano della Juventus e della Nazionale.

Intanto le pressioni politiche su Fazio e sul suo compenso sembrano avere sorti l'effetto sperato. Il passaggio a Rai2 del conduttore contribuisce senza dubbio a ridimensionarne la presenza e il peso in Rai. Non fosse altro che per una questione di spazio a lui concesso. Dal prossimo anno, infatti, il conduttore conserverà la domenica sera, che sarà certamente il giorno destinato a "Che Tempo Che Fa" su Rai2, ma in tutta probabilità perderà "Che Fuori Tempo Che Fa", programma che quest'anno è stato chiuso in anticipo, con il quale il conduttore aveva tentato di ricreare il clima della seconda serata Tv sulla prima rete nazionale.

Anche sul compenso di Fazio si è parlato di una riduzione. A dirlo è stato Carlo Freccero, direttore di Rai2, per quanto non sia chiaro in che maniera si possa andare a modificare il contratto blindatissimo che Fazio ha stipulato con la Rai fino al 2021. "Continuerò a fare il mio mestiere – ha detto Fazio commentando la decisione della Rai – non cambia nulla. Andremo solo su un’altra rete. Chi ha piacere di seguirci non avrà problemi, basta che faccia click e cambi canale".