03 marzo 10:21 Ascolti di C’è posta per te: lo show in calo, contro la finale di Ora o mai più

La settima puntata di C'è posta per te ha vinto ancora una volta la gara d'ascolti del sabato sera, ma il calo è evidente: 4.915.000 spettatori pari al 27.2% di share, contro i quasi 6 milioni della settimana precedente. Nulla di allarmante: il programma si è scontrato con la finale di Ora o mai più, vinta da Paolo Vallesi, che ha totalizzato 3.424.000 spettatori pari al 19.5% di share. Si attende una volata finale per Maria De Filippi, con le ultime due puntate di C'è posta in onda il 9 e il 16 marzo.

 

03 marzo 00:49 Roberta al padre che l’ha abbandonata: “Per colpa tua ho subito bullismo” poi apre la busta

Salvatore si è separato quando la figlia Roberta aveva undici anni e quest'ultima, da quattro anni, non vuole più parlargli. Prima della chiusura definitiva, la ragazza (affidata alla madre) lo ha contattato e gli ha chiesto di vederlo di nascosto. Si è detta stanca di sentire parlare male di lui in casa. L'uomo è riuscito a ottenere l'affidamento della figlia, ma dopo qualche tempo Roberta è tornata a casa della madre. La giovane si è sentita abbandonata da lui per l'ennesima volta e da allora si rifiuta di parlargli. Roberta ha accettato l'invito e una volta visto il padre è scoppiata a piangere. Salvatore ha preso la parola:

"Se sono qui è per chiederti scusa per non essere stato un buon padre. Questi quattro anni sono stati un incubo. Mi sento un vigliacco come uomo e come padre per non averti dato ciò che volevi. Se non ti ho portato a Roma con me è perché dormivo in un furgone e mangiavo alla Caritas. Ti chiedo perdono per il male che hai subito. Sei la mia vita, sei mia figlia".

La reazione di Roberta

Roberta spiega il dolore che ha provato nel crescere senza suo padre: "Io vedevo le altre bambine che si baciavano e si tenevano per mano con il padre e pensavo ‘Perché io no?' Ci ha provato? Può provarci quanto vuole. Io ho subito anche bullismo perché non avevo papà accanto, mi dicevano ‘Se ti ha abbandonato vuol dire che sei una persona brutta'. Io ci credevo, pensavo di essere un errore". La ragazza ricorda che quando aveva 8 anni, Salvatore sarebbe piombato in casa portandosi via tutto. L'uomo sostiene di aver portato via solo una vetrinetta. Poi Roberta ha proseguito: "Quando mi ha lasciato dalla nonna io non mangiavo, sono arrivata a pesare 45 chili". Accetta di aprire la busta ma solo per una stretta di mano.

 

03 marzo 00:21 Gemma cerca il padre che l’ha abbandonata 33 anni fa, lui non si presenta: “È un vigliacco”

Gemma ha 34 anni, è divorziata e ha una figlia di 15 anni. È a ‘C'è posta per te' per cercare il padre che non vede e non sente da 33 anni. L'ha abbandonata quando aveva 9 mesi. Nelle foto del battesimo, le sembra che il padre non la guardi né con amore, né con gioia. Non si spiega come un padre possa fare a meno di sua figlia. Sa che si è rifatto una vita e ha due figlie. Lo cerca perché ha notato in lei un lato caratteriale che non ama. Nei rapporti di coppia esaspera le situazioni per paura dell'abbandono. Risolvendo il rapporto con suo padre, spera che possa smetterla di comportarsi così. È il momento della consegna della posta. Il nome del padre viene censurato. Inoltre, un messaggio avvisa che il padre ha chiesto alla redazione di non trasmettere la sua immagine. L'uomo non ha accettato l'invito. Gemma commenta:

"Ho sempre pensato che fosse un vigliacco, oggi ho avuto la conferma. Vorrei che lo mandassi in onda, tanto sono certa che starà davanti alla televisione. Non so se la sua famiglia sappia di questa situazione. Altrimenti avrà trovato dei suoi simili. Da madre non potrei mai concepire una convivenza con un uomo che ha abbandonato la figlia. Mi auguro che le sue figlie non provino la vergogna e pena per lui che ho provato io. Qui ho concluso un capitolo della mia vita. Volevo colmare questo senso di vuoto e di abbandono, ricevendo delle risposte da lui. Voglio che lo mandi in onda. Non si è voluto riscattare, va bene così".

Maria De Filippi conclude: "Venire qui avrebbe avuto un valore relativo rispetto ai 33 anni di assenza. Ora – ironizza – la smetterai di essere aggressiva con il tuo fidanzato. Mi hai detto che il padre di tua figlia si occupa di lei. Devi fare una distinzione quando si parla di uomini, non devi generalizzare. Poi bisogna anche vedere da chi si viene abbandonati".

03 marzo 00:03 Elisa a Milena e Francesca: “Mi avete emozionato”, Maria De Filippi la interrompe: “Devo starnutire”

 

Milena e Francesca hanno accettato l'invito. La busta si apre ed Enrico prende la parola: "Sono qui per dirvi che vi voglio un mondo di bene. Francesca voglio chiederti scusa per non averti accudito quando eri più piccola e per non averti incoraggiato in questo momento difficile della tua vita. Milena scusami per non esserti stato vicino. Ora voglio dimostrarvi quanto il mio amore per voi sia infinito". Maria De Filippi legge una lettera di Enrico:

"Siete testimoni del mio non sapere amare. Io amo ma ciò che provo è chiuso in una gabbia e si vergogna di uscire. Milena non esiste uno spazio che possa contenere il bene che ti voglio. Hai sopportato tutte le mie fragilità senza mai tenermi il muso e criticarmi. Gli ultimi due anni sono stato un fantasma capace solo di piangere. Chissà quanto ti sei sentita sola e disperata. Francesca tu sei la figlia perfetta. Quando stai con me, mi si riempie il cuore. Sarò un marito e un papà nuovo e imparerò a essere degno di voi e a esprimere le parole ingabbiate nel mio cuore".

L'incontro con Elisa e l'interruzione di Maria De Filippi

Entra in studio Elisa. Milena e Francesca sono stupite e commosse. La cantante le abbraccia e prende la parola:

"Io non ho mai tante parole ma mi avete emozionato e vi ringrazio per questa storia bellissima. Sono felice che ci sia tutto questo amore nella vostra famiglia. Immagino sia stato davvero difficile. Volersi bene e starsi vicino è la cosa che conta di più e anche capirlo da grandi significa trovare il tesoro più grande. Sono felicissima per voi, per questo momento così bello. Ti regalo il mio album autografato. Poi ecco il pass per venirmi a trovare quando verremo dalle tue parti. Puoi accedere al backstage".

Elisa sta per annunciare un altro regalo quando Maria De Filippi la interrompe: "Scusa Elisa, devo starnutire. No, è passato". Elisa, divertita, riprende a parlare: "Qui c'è uno slittino per andare a fare una vacanza sulla neve e vi auguro di divertirvi". La busta si apre e la famiglia si abbraccia mentre Elisa canta. Anche Barbara D'Urso è commossa.

02 marzo 23:39 Elisa incontra Francesca, ragazza coraggiosa che ha combattuto contro un linfoma non-Hodgkin

È il momento della sorpresa che vede protagonista Elisa. Enrico chiama la trasmissione per chiedere perdono a sua moglie e a sua figlia, Milena e Francesca. Pensava che bastasse occuparsi della famiglia economicamente per essere un buon padre. Poi la figlia di 16 anni si è ammalata di un linfoma non-Hodgkin, per la quale ha dovuto sottoporsi a sei cicli di chemioterapia. Enrico, spiazzato dalla brutta notizia, non avrebbe fatto altro che piangere per la durata di tutta la battaglia della figlia che ora ne è uscita vittoriosa. Vuole chiederle scusa perché è stata lei a incoraggiare lui e non viceversa. Con la moglie, invece, non riusciva a parlare di Francesca senza riprendere a piangere. È il momento della consegna della posta.

02 marzo 23:26 Maria ritrova Domenico, amore di 70 anni fa che la rinnega: “Mia moglie mi ha detto di negare tutto”

Maria, 90 anni, cerca un uomo conosciuto 70 anni fa. Domenico, detto Mimì. Quest'ultimo, dopo aver tentato in tutti i modi di vivere l'amore (ricambiato) con Maria e averla corteggiata, si era dichiarato al fratello maggiore della donna sperando di avere la sua mano. Quando il fratello ha avuto conferma dell'interesse di Maria nei confronti di Domenico, le ha dato due sberle e l'ha chiusa nella casa della zia. Così, sono riusciti ad allontanarli e poco dopo, Domenico si è sposato. Oggi, Maria torna a cercarlo. La conduttrice ne ha trovati diversi.

Entra il primo Domenico che tuttavia commenta: "Non la conosco" poi aggiunge di non aver mai tirato sassolini alla finestra di nessuno. Maria, sconsolata, spiega: "Ha gli occhi azzurri, non è lui. Domenico aveva gli occhi scuri". Si passa al secondo Domenico.

Entra in studio il secondo uomo convocato, ma Maria già dice di no: "Ha il naso grosso, posso già dire che non è lui". La De Filippi li fa comunque confrontare. Anche il secondo Domenico sostiene di non aver mai tirato sassolini verso il terrazzo di una donna. Anche in questo caso non è l'uomo giusto. Avanti il prossimo.

Maria guarda il filmato che mostra la consegna della posta al terzo Domenico e commenta: "Questo ha gli occhi chiusi, il mio Domenico li aveva aperti. Potrebbe essere la vecchiaia, proviamo". Quando la busta si apre, Domenico commenta: "Non mi dice niente. Se scrivevo bigliettini alle ragazze? Sì tanti, all'epoca c'erano solo quelli. So fischiare, certo. Prima lo facevo meglio. Ti ho fatto qualche serenata?" Maria annuisce. Domenico dice di aver festeggiato i 50 anni di matrimonio da poco. Nonostante sembrasse l'uomo giusto, le altre caratteristiche non corrispondono.

Si passa al quarto Domenico che commenta: "Mi sembra di non averla mai vista". Dice, poi, di non aver mai scritto bigliettini e di non aver mai tirato sassolini. Inoltre, non sa fischiare. Nulla di fatto, si passa all'ultimo Domenico.

Assistendo alla consegna della posta, Maria commenta: "È troppo magro". Quando Maria prende la parola, anche l'ultimo Domenico dice di non trovare alcuna corrispondenza nelle sue parole. Tuttavia, una caratteristica corrisponde. La moglie di Domenico, nel giorno del matrimonio, è arrivata in chiesa prima di lui proprio come accadde all'uomo di nome Domenico che Maria cerca. Iniziano a conversare su vari paesani. Ma Maria De Filippi spezza le speranze di Maria: "Dice che non sei tu". E lei replica: "Vuole fare lo scemo". L'uomo conferma anche di essere nato a Tunisi proprio come ricordava Maria. Gli altri quattro Domenico commentano: "È lui, troppe cose coincidono". Domenico taglia corto:

"Me ne basta una a me, sono sposato da 70 anni. Vuole farmi dividere con mia moglie? Mia moglie prima di venire qua mi ha detto ‘Tu devi dire sempre di no'. Anche se fosse lei, io non l'ammetto. Chiudiamo dai. Ho fatto questa fatica per vedere la De Filippi non lei. Quando ero giovane, ero un disgraziato. Mi piacevano le donne".

La busta si chiude.

02 marzo 22:43 Mario alla figlia Giovanna: “È falsa, non provo niente per lei”, poi però apre la busta

Mario e Anna hanno accettato l'invito. Quando si apre la busta, Giovanna prende la parola: "Papà sono qui per dirti che ho sbagliato. Ti ho causato anche problemi con Anna. Sono stata io a dirti di non cercarmi perché mi sentivo una ruota di scorta visto che mi tenevi nascosta da Anna. Mi hai anche proibito di vedere la nonna anche se era stata lei stessa a cercarmi poco prima di morire. Ti chiedo di darmi la possibilità di riabbracciarti. Anna tu da piccola mi trattavi benissimo. Io mi sono comportata male con te, dicendoti brutte parole. So che in fondo non sei una persona cattiva. Se mi date la possibilità possiamo avere un rapporto". Anna vuole dire la sua versione dei fatti. Secondo quanto racconta sarebbe stata la nonna materna a dire loro che Giovanna (quando aveva 7 anni) non aveva alcuna intenzione di andare a vivere con il padre e con lei. Prende la parola anche Mario che spiega con durezza di non ricordare nemmeno il compleanno di Giovanna:

"Il compleanno di lei non me lo ricordo. La memoria ce l'ho, ma non ricordo il suo compleanno perché non l'abbiamo mai festeggiato insieme. Io volevo sentirla di nascosto? Lei si inventa le cose. Lo ha sempre fatto. Con lei ci siamo visti una volta perché io e mia moglie ci eravamo lasciati. Per me, mia figlia è falsa".

Anna conferma che sapeva quando Mario e Giovanna si vedevano e continua: "Lei ha insultato pesantemente mia figlia e da allora mia figlia ha detto ‘Per me è morta'". Mario aggiunge: "C'era mia mamma morta in chiesa, lei è venuta, ha fatto le condoglianze a tutti ma non a me. Quella è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso". Giovanna replica che è stato lui a non farla entrare a dare l'ultimo saluto alla nonna quando stava per morire. Mario è categorico: "Io per lei non provo niente". 

Maria De Filippi nota una certa incoerenza: "Ma se tu non l'hai fatta entrare in casa per vedere la nonna perché avrebbe dovuto darti le condoglianze?". L'uomo non cede: "Se lei è offesa, io sono più offeso di lei". La conduttrice sottolinea che lui non ricorda nemmeno il compleanno della figlia, Mario però non vuole saperne, intende chiudere la busta. La stessa Anna lo invita a pensarci. Maria De Filippi, invitandolo a godere delle gioie della vita, riesce a convincerlo e la busta si apre. Diversi spettatori non approvano il comportamento che Mario ha avuto con Giovanna.

02 marzo 22:12 Giovanna prova a riallacciare il rapporto con il padre Mario

È la volta di Giovanna e Simone. Stanno insieme da 10 anni. L'uomo cresce insieme a lei sia il loro bambino che i tre figli che Giovanna ha avuto da una precedente relazione. La donna da tempo non sente più il padre perché la compagna dell'uomo, Anna, non vuole che abbia rapporti con la figlia. Giovanna poteva telefonargli e vederlo solo quando Anna non c'era e alla fine ha preferito troncare il rapporto. Giovanna è cresciuta con i nonni. Il rapporto con il padre è sempre stato fatto di alti e bassi. Si ricongiungono solo quando litiga con Anna e la donna non abita più con lui. Appena torna la pace, Giovanna è costretta a sentirlo di nascosto. Vuole molto bene al padre Mario e così ha chiamato il programma per provare a ristabilire la pace tra loro.

02 marzo 22:01 Rino Gattuso tra commozione e ironia: “Giuseppe ti giro le spalle perché tu tifi Napoli”

Vittorio e Giuseppe hanno accettato l'invito. Quando la busta si apre e i due giovani vedono le foto del padre Salvatore, si sciolgono in lacrime. Anche Rino Gattuso è commosso. Caterina prende la parola: "Vittorio, Giuseppe eravamo una famiglia felice. Papà non ci ha mai fatto mancare niente. La vita ci ha puniti ma voi mi date forza. Siete il mio orgoglio, siete la mia vita". La donna cede al pianto e Maria De Filippi continua al suo posto: "Mamma vuole dire che ce la metterà tutta a diventare allegra e sorridente com'era prima". Poi, la conduttrice legge una lettera nella quale ricorda il padre di Vittorio e Giuseppe:

"Voglio dirvi le parole che papà non è riuscito a dirvi ma che io conosco a perfezione. Vittorio, di te papà era orgoglioso perché eri quello che era andato più avanti negli studi. Diceva anche che avevi un bel portamento, che somigliavi a me ma da lui avevi preso il gusto di vestirti bene. Era orgoglioso di quel neo sulla tempia sinistra che tutti e due avevate. Giuseppe, papà diceva: ‘In lui mi sembra di vedere me da ragazzo'. Ti apprezzava perché sei un ragazzo sveglio e un po' testardo. Amavi follemente il suo lavoro e mi diceva di quanto tu fossi veloce ad apprendere. Era orgoglioso di voi, viveva per voi e per i vostri fratelli più piccoli. Non so come, non so quando ma vi giuro che pian piano ce la farò".

La lettera prosegue: "Non so come avrei fatto senza di voi. Sto trovando il coraggio solo grazie al vostro esempio. Voi avete imparato da vostro padre, io sto imparando tutto da voi". Poi ricorda il drammatico giorno del malore e il senso di colpa che affligge i due fratelli per non essere riusciti a fare nulla per salvarlo.

L'incontro con Rino Gattuso

Rino Gattuso entra in studio e abbraccia Vittorio e Giuseppe. Si siede vicino a loro e prende la parola: "Giuseppe a te giro le spalle perché sei napoletano" riferendosi al fatto che il giovane sia tifoso del Napoli e non del Milan. Poi si fa serio:

"Vostra madre ha grande coraggio. Caterina i tuoi figli hanno bisogno di te e del tuo affetto, ragazzi vostra madre ha bisogno di voi. Siete una famiglia. Avete una grande responsabilità. La vita è ingiusta tantissime volte ma dovete crederci. Bisogna credere fortemente in quello che si fa. Sembrano frasi fatte e facili da dire, ma il vostro obiettivo ora è non mollare".

Poi è passato ad alcuni regalini per i fratelli, ironizzando sempre sulla fede calcistica napoletana di Giuseppe: "Ho portato dei gadget del Milan per Vittorio. Ho chiamato Ancelotti per Giuseppe, ha detto che può scegliere lui quale partita andare a vedere. Giuseppe per te non c'è niente, stai buono". Infine ha dato i gadget del Milan a Vittorio ma anche un camioncino in cui era contenuto un regalo che non è stato mostrato al pubblico. Gattuso si è limitato a spiegare: "Spero vi dia un po' di serenità".

02 marzo 21:37 Rino Gattuso consola Vittorio e Giuseppe, due fratelli che hanno perso il padre per un infarto

La puntata ha inizio. Entra in studio Rino Gattuso. L'allenatore del Milan viene accolto con un fragoroso applauso. Si accomoda subito. Entra Caterina che ha voluto organizzare una sorpresa per Vittorio e Giuseppe, i suoi figli maggiori. Fino a dicembre 2017 la sua famiglia era felice. A primavera, lei e il marito avevano deciso di comprare una casa da ristrutturare insieme. A sei mesi dall'acquisto, il marito è crollato al suolo. In poche ore, è morto a causa di un infarto. Caterina fa ancora fatica ad accettare la scomparsa dell'uomo che tanto amava. Spesso si aspetta di rivederlo entrare in casa. Uno dei suoi figli è tifoso del Milan, l'altro è tifoso del Napoli ma stima Gattuso perché lo reputa un uomo che si è fatto da solo. È il momento della consegna della posta.

02 marzo 19:16 Ospiti della settima puntata Elisa e Gennaro Gattuso

Sabato 2 marzo, Canale5 lascia spazio alla settima puntata di ‘C'è posta per te 2019‘. Il people show condotto da Maria De Filippi continua a primeggiare negli ascolti, intrattenendo il pubblico con storie emozionanti e talvolta esilaranti. La ricetta alla base della settima puntata sarà quella che ha decretato il successo del programma.

Il pubblico potrà assistere a nuove storie. Come la tradizione vuole, si avvicenderanno in studio diverse persone che racconteranno un frammento complicato della loro vita, chiedendo l'aiuto della conduttrice per sbrogliare la matassa e raggiungere un punto di incontro con chi, al momento, le sta facendo soffrire. Si parlerà di amori interrotti, di ricongiungimenti familiari ma anche di sorprese emozionanti.

Nel corso della settima puntata interverranno due ospiti, la cantante Elisa e l'allenatore del Milan Gennaro Gattuso. Rappresenteranno la ciliegina sulla torta in due toccanti sorprese a persone che meritano di essere ringraziate platealmente. Non resta che attendere le 21:20 per conoscere tutti i dettagli della serata.