C'è anche Lisa Kudrow, indimenticabile Phoebe di "Friends", in "Space Force". Nella nuova serie Netflix con Steve Carell, disponibile da oggi 29 maggio 2020, l'attrice è nel ruolo della moglie del protagonista, il generale Mark R. Naird, a cui viene affidata la nuova branca delle forze armate militari, appunto la "Space Force". Dopo il prologo, il personaggio interpretato da Lisa Kudrow, Maggie Naird, finisce misteriosamente dietro le sbarre e seguirà da lontano le avventure di suo marito. In questa serie, la Kudrow è solo un comprimario.

Una carriera all'ombra di Friends

La strampalata Phoebe di Friends resta il punto più alto della carriera di Lisa Kudrow, che ha comunque negli anni cercato di affrancarsi da quel personaggio, pur non lasciando mai completamente ruoli comici. Del resto, proprio il ruolo di Phoebe la porterà a vincere negli anni di "Friends" un Emmy, un Sag e un Satellite Award. Tra i film realizzati, ricordiamo negli anni '90 "The Opposite of sex" e soprattutto "Terapia e pallottole" di Harold Ramis. Negli anni 2000: "Avviso di chiamata" di Diane Keaton" e "Un boss sotto stress", sequel di Terapia e pallottole. Nell'ultimo decennio ha partecipato alla serie tv "Scandal" (2013), "Grace and Frankie" (2018) e "Umbreakable Kimmy Schmidt (2016-2019). Al cinema l'abbiamo rivista in "La rivincita delle sfigate" e in "Non succede, ma se succede" (ora disponibile su Prime Video).

La trama di Space Force

In "Space Force", la serie disponibile su Netflix a partire da oggi 29 maggio 2020, il generale Mark R. Naird (Steve Carell) diventa il responsabile di una nuova forza armata, la Space Force. Aiutato da un gruppo di scienziati coordinati dal nevrotico dott. Adrian Mallory (John Malkovich), il generale cercherà di riportare l'America sulla luna. Tra gag nonsense e cospirazioni ridicole, la serie non sembra decollare mai veramente.