È morta all'età di 70 anni Mary Pat Gleason, uno dei volti più apprezzati della serialità americana. L'attrice è stata impegnata in oltre 100 tra fiction, sitcom e telefilm in una carriera durata circa 40 anni. È stata l'infermiera scontrosa in uno dei primi episodi di "Friends" ma anche l'addetta al guardaroba di "Sex and the city" e, tra i ruoli più corposi, la signorina Butters in "Desperate Housewives" e la signora Oeuf, l'insegnante di francese di Bayside School. Mary Pat Gleason era malata da tempo.

La lunga carriera di Mary Pat Gleason

Più di cento show televisivi, tantissimi personaggi interpretati, Mary Pat Gleason era il classico volto ‘riconoscibile ma non riconosciuto'. Tanti i personaggi ricorrenti interpretati. Nella sit-com "Mom" della CBS era una donna che frequentava l'alcolisti anonimi dagli aneddoti sempre fuori dal comune che muore nella settima stagione, dopo essere colpita da un aneurisma cerebrale proprio in una delle sedute. Negli ultimi anni è stata anche inclusa nelle recenti serie tv come "The Blacklist", "American Housewife", "Le regole del delitto perfetto", "Una mamma per amica" e "Shameless". Il suo primo ruolo nel 1982 nella soap opera "Texas". L'esordio al cinema qualche anno più tardi in "Easy Money" con Joe Pesci. E ancora "Basic Instinct" di Paul Verhoeven con Michael Douglas e Sharon Stone, "A Cinderella Story" e "Perché te lo dice mamma". Tra le serie tv e le fiction interpretate da Mary Pat Gleason ricordiamo, oltre a quelle sopra menzionate in ordine sparso: "Otto sotto un tetto", "E.R. – Medici in prima linea", "Grey's Anatomy", "NCIS", “NCIS: Los Angeles”, "Nip/Tuck", “Malcolm”, “The Mentalist”, “2 Broke Girls”, “Scandal”, “Bones" e "The Bridge”.