Federica Sciarelli commenta lo speciale Storie Maledette sulla morte di Marco Vannini, il giovane morto in seguito a un colpo di pistola esploso nella casa della fidanzata Martina Ciontoli. Franca Leosini è riuscita a ottenere un’intervista con Antonio Ciontoli, l’uomo condannato in appello a 5 anni di reclusione per omicidio colposo. L’intervista andrà in onda in due puntate su Rai3 domenica 30 giugno e martedì 2 luglio.

Il commento della madre di Marco Vannini

Marina, madre di Marco Vannini, ha commentato amara la decisione della Leosini di intervistare Ciontoli. Lo ha fatto nel corso della puntata di Chi l’ha visto del 26 giugno: “Ho saputo dalla televisione e dai giornali che durante la trasmissione di Franca Leosini verrà mandata in onda un’intervista a Ciontoli. Noi non siamo stati avvisati di questa intervista. Questa cosa mi ha fatto rimanere molto molto male perché, tra le altre cose, stiamo parlando del caso che riguarda mio figlio. Oltretutto ho letto che il Ciontoli chiede il perdono a me e a Valerio, mio marito: il perdono di che cosa? Deve capire che io e Valerio non lo perdoneremo mai. Non avrà mai il nostro perdono, mai. Lui deve capire che a noi, insieme con la sua famiglia, ci ha ucciso un figlio che aveva vent’anni e tanta voglia di vivere. Lui non gli ha dato l’opportunità di vivere (…) In quella casa c’era Marco, che è uscito morto, e loro cinque. Quel colpo non ha ucciso Marco. Loro cinque non hanno chiamato i soccorsi, loro hanno lasciato morire mio figlio e l’hanno lasciato agonizzare per quattro ore”.

Sciarelli sull’intervista concessa a Franca Leosini

La Sciarelli con Chi l’ha visto si occupa da sempre del caso di Marco Vannini. Più volte ha avuto ospiti in studio i genitori del ragazzo ucciso da un colpo di pistola il 17 maggio 2015, mentre si trovava a casa della fidanzata Martina. La conduttrice non ha nascosto di avere chiesto lei stessa un’intervista a Ciontoli, intervista che sarebbe stata negata. A raccontare il caso sarà adesso la Leosini e a proposito di quanto andrà in onda nel corso dei prossimi speciali di Storie Maledette, la Sciarelli ha concluso: “Per essere chiari dobbiamo dire che noi di ‘Chi la visto?' l'abbiamo sempre chiesta l'intervista a Antonio Ciontoli. A noi non ce l'hanno mai concessa. Come si dice: ‘Fatevi una domanda e datevi una risposta'. Questo è”.