Franca Leosini smorza la polemica interna a Rai3 nata a proposito dei due speciali di Storie Maledette sul caso dell’omicidio di Marco Vannini. La Leosini intervisterà Antonio Ciontoli, l’uomo condannato in appello a 5 anni di reclusione per omicidio colposo. Quell’intervista aveva provocato una reazione di Federica Sciarelli, giornalista che con Chi l’ha visto? si occupa da sempre del caso della morte del giovane di Ladispoli. A quelle dichiarazioni replica adesso la giornalista campana attraverso Radio Capital, evitando di rintuzzare eventuali malumori:

Io non commento Federica Sciarelli. A parte il fatto che non si capisce mai quello che penso, io sono favorevole ad un solo elemento: la verità. E’ l’unico obiettivo che tento di raggiungere nelle tante storie maledette che ho costruito. Io cerco in tutti i modi di non far capire mai il mio pensiero, studio gli atti del processo.

Le dichiarazioni di Federica Sciarelli

La Sciarelli, nel corso dell’ultima puntata di Chi l’ha visto?, aveva commentato l’intervista rilasciata da Ciontoli alla collega, sostenendo che un colloquio sarebbe stato richiesto tempo addietro anche dalla sua trasmissione: “Per dovere di chiarezza, dobbiamo dire che noi di Chi l'ha visto? l'abbiamo sempre chiesta l'intervista a Antonio Ciontoli. A noi non ce l'ha mai concessa. Come si dice: ‘Fatevi una domanda, datevi una risposta’. Questo è”.

Il rapporto della Leosini con il suo pubblico

La Leosini ha commentato piacevolmente sorpresa anche il rapporto stabilito negli ultimi anni con quanti la seguono. I “leosiners” si definiscono sui social, una platea sempre più ampia alla quale la giornalista guarda come sempre maggiore affetto: “Una forza che non avete idea. Andare in un supermercato e uscire senza aver comprato neanche un pomodoro perché ho fatto solo selfie per me è un motivo di grande soddisfazione. Soprattutto di essere amata tanto dai ragazzi”.