Mahmood vince a sorpresa il Festival di Sanremo 2019 e domina agli ascolti tv. È record per Rai1 che fa segnare il risultato più alto dell'intera manifestazione, ma in linea con la flessione generale del secondo anno di Claudio Baglioni: 10.622.000 spettatori per il 56.5% di share. Si può festeggiare, ma il calo resta tale: il Baglioni-bis è andato meno bene sul piano dei dati auditel del primo anno. 

Ascolti più bassi dal 2014

È il dato più importante che ha fatto registrare il Festival di Sanremo 2019 quest'anno, ma sono dati in flessione rispetto alla finale dell'anno scorso. Un anno fa, a guardare il Festival erano 12.125.000 spettatori per uno share del 58.3%. Gli ascolti della finale di ieri sono i più bassi dal 2014, quando ad assistere al trionfo di Arisa con la canzone "Controvento" furono 9.348.000 spettatori con il 43.51%.

La vittoria di Mahmood

La vittoria di Mahmood al Festival di Sanremo 2019 con la canzone "Soldi", arrivata grazie alla somma dei voti della Sala Stampa e della Giuria d'Onore sommati a quelli arrivati attraverso il televoto , ha diviso l'opinione pubblica. L'artista rappresenterà l'Italia alla prossima edizione dell'Eurovision Song Contest che si svolgerà all'Expo di Tel Aviv, in Israele. La finale sarà trasmessa in diretta su Rai1 il prossimo 18 maggio 2019.

Gli ascolti sulle altre reti

Sulle altre reti, Canale5 con "Come é bello far l'amore" fa registrare 1.377.000 spettatori per il 5.8% di share. "NCIS" e "SWAT", in onda su Rai2, fanno segnare 1.052.000 spettatori (4.2%) e 974.000 spettatori (4.1%). "Il patriota", in onda su Rai3, fa segnare 743.000 spettatori per il 3.1% di share. "L'esorciccio" su Rete4 realizza 389.000 spettatori per l'1.6% di share. "Laika", in onda su Italia1, è stato visto da 821.000 spettatori (3.4%).