È singolare la storia d’amore che lega Pupo alla compagna Patricia Abati, sua fidanzata ufficiale fin dal 1989. Che Enzo Ghinazzi fosse bigamo è risaputo: l’artista, che ha ammesso di avere vissuto per anni una forte dipendenza dal sesso, racconta orgogliosamente di essere innamorato da anni di due donne. Nella sua vita ci sono la moglie Anna, conosciuta quando era poco più che un ragazzino, e Patricia, la fidanzata di origini francesi con lui da 30 anni.

Il primo incontro, lei era già sposata

Pupo incontrò Patricia nel 1989. Già sposato, intraprese una collaborazione con uomo titolare di un piccolo studio di registrazione. Non sapeva che, di lì a poco, avrebbe conosciuto la donna che sarebbe diventata la seconda compagna della sua vita. Patricia collaborava con l’ex marito quando accettò di accompagnare Pupo a un concerto. Da quel momento, tra i due sarebbe divampata la passione. A differenza di Ghinazzi, però, Patricia ha un unico compagno: la relazione con il marito terminò per fare spazio al legame con Pupo.

Le difficoltà di Anna, moglie di Pupo

Ghinazzi parla della sua bigamia apertamente. Non è un problema per Patricia, né lo è, almeno oggi, per la moglie Anna. All’inizio, tuttavia, sarebbe stato complesso far funzionare le cose. Fu lui stesso ad ammetterlo nel corso di un’intervista rilasciata al settimanale Gente: “Mia moglie ha sofferto per Patricia ma poi la sofferenza è passata. Non ha mai pensato di abbandonarmi. Evidentemente, nel conto sentimentale, le davo, le do, qualcosa che non vuole perdere”. Quella sofferenza è stata metabolizzata e oggi i tre hanno trovato un loro equilibrio. Va detto, però, ed è stata la stessa Patricia a specificarlo, che non vivono tutti insieme, come qualcuno sostiene. “Pupo non è bigamo” dichiarò la donna nel 2015 “Viviamo tutti insieme ma da lontano, Enzo si divide tra la sua famiglia e me in un modo molto equilibrato”.