1.115 CONDIVISIONI
3 Giugno 2015
11:17

La partita del cuore, Ramazzotti sulla lite in campo: “Diceva che mi avrebbe ammazzato”

Non fa riferimenti specifici Eros Ramazzotti, ma parlando della lite allo Juventus Stadium ha dichiarato: “Mi ha detto ‘Se mi ritocchi ti ammazzo qui davanti a tutti’ e io gli ho detto di uccidermi, né più, né meno”. È probabile che si riferisca a Luca Barbarossa. È con il cantante, infatti, che ha avuto un diverbio in campo, dopo il fallo di Nedved su Moreno.
A cura di Daniela Seclì
1.115 CONDIVISIONI

Si è tenuta ieri, allo Juventus Stadium, la ventiquattresima edizione della Partita del Cuore, l'evento benefico a favore della Fondazione piemontese ricerca sul cancro e della Fondazione Telethon. A dare il calcio di inizio è stato il piccolo Raffaele, un bambino di 13 anni affetto da una rara malattia genetica, la mucopolisaccaridosi di tipo VI. A contendersi la simbolica coppa, la Nazionale Cantanti e i Campioni per la ricerca.

In campo tantissimi volti noti del mondo dello spettacolo e dello sport tra cui Eros Ramazzotti, Enrico Ruggeri, Luca Barbarossa, Il Volo, Moreno, Raoul Bova, Marco Bocci, Antonio Maggio, Andrea Dovizioso, Neri Marcorè, Pavel Nedved, Clementino, Marco Masini, Max Gazzè e dulcis in fundo, Alessandro Del Piero. A condurre l'evento un team formato da Amadeus, Pupo, Max Giusti e Claudio Lippi.

La partita

Al dodicesimo minuto, i Campioni per la Ricerca sono passati in vantaggio grazie a Pavel Nedved. Al 23′ Alessandro Del Piero ha segnato il raddoppo. Al 25′, invece, Luca Barbarossa ha regalato il primo punto alla Nazionale Cantanti. Al 35′ Moreno ha segnato il gol del pareggio e al 47′, con un rigore, ha portato in vantaggio la Nazionale Cantanti. Al 55′ Alessandro Del Piero ha portato la partita sul 3-3. Al 60′ Dovizioso ha segnato il gol del vantaggio dei Campioni per la Ricerca. Ma la partita si è conclusa 4-4, grazie al gol segnato da Gianluca Ginoble (Il volo) all'83'.

Il fallo di Nedved su Moreno, attimi di tensione

Nonostante lo scopo benefico della partita, non sono mancati gli attimi di tensione. La miccia che ha portato ad infiammare gli animi è stata un'azione di Moreno Donadoni. Il rapper ha fatto un tunnel a Pavel Nedved, salutandolo poi con la mano. Il campione se l'è legata al dito e alla prima occasione utile ha fatto un fallo sul cantante, facendogli lo sgambetto. Il gesto ha fatto storcere il naso sia a chi commentava la partita che agli stessi giocatori in campo. È stato richiesto l'intervento dell'arbitro Rosetti. Intanto, Max Giusti – che commentava il match – ha fatto sapere:

"Oddio, Ramazzotti si sta appiccicando con Barbarossa. Che brutta cosa, un attimo. No, questo no!".

Il gesto antisportivo e la lite sono stati poi criticati dai presenti. Enrico Ruggeri ha dichiarato:

"Questa è una partita di solidarietà e lo stesso spirito ci dovrebbe essere in campo. Davvero non si capisce come un giocatore del calibro di Nedved possa aver fatto una cosa così, se si è campioni, lo si è per sempre".

Neri Marcoré, invece, ha aggiunto:

"Per una partita del genere non si possono vedere scene che lasciano ghiacciati sia le persone a casa, che noi che siamo qui. Anche se perdi una palla, non fa niente. È la partita del cuore, non ci stiamo giocando un incontro come quello di Berlino".

La versione dei fatti di Eros

Eros Ramazzotti, infine, è intervenuto sui suoi profili social per chiarire la dinamica dell'accaduto.

"Quando una persona in un campo di calcio in una partita benefica ti dice: "Se mi ritocchi ti ammazzo qui davanti a tutti", tu che fai? Prendi e te ne vai️️️. Io non ho fatto altro che andare di fronte a lui dicendogli di uccidermi, né più e né meno. Io sono buono ma le ingiustizie e le minacce non le accetto. La sua reazione poteva e doveva essere molto più pacata e intelligente. Comunque la vita va avanti, ringrazio tutti quelli che ogni giorno fanno qualcosa per qualcuno che ne ha bisogno, senza fare i fenomeni e i giocolieri saltimbanchi, prendendo per il c*lo gli altri, ma impegnandosi veramente con il cuore".

https://instagram.com/p/3ctXWvQdQ-/
 
1.115 CONDIVISIONI
Moreno si difende:
Moreno si difende: "Nedved è un mito ma il tunnel lo rifarei, la lite è finita in campo"
Partita del Cuore, Barbarossa:
Partita del Cuore, Barbarossa: "La lite con Eros non cambia l'affetto che provo per lui"
La partita del cuore in diretta su Rai2, le squadre: i partecipanti e le formazioni in campo a Monza
La partita del cuore in diretta su Rai2, le squadre: i partecipanti e le formazioni in campo a Monza
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni