In queste ultime settimane che separano i concorrenti del Grande Fratello Vip dalla fine del reality, il personaggio di Dayane Mello è stato più volte al centro di dinamiche non proprio idilliache verificatesi all'interno della casa più spiata d'Italia. Già nella puntata di venerdì 19 febbraio, infatti, la modella brasiliana è stata interpellata da Alfonso Signorini in merito alla liaison tra Andrea Zenga e Rosalinda Cannavò. Come sempre, la gieffina non ha avuto timore di dire la sua, anche dopo la diretta, ma non tutto ciò che accade nella dimora di Cinecittà viene mostrato al pubblico a casa, ragion per cui la manager di Dayane, Paola Benegas, si è scagliata contro il reality.

L'attacco della manager al GF

Un vero e proprio grido di giustizia quello che si leva dalla pagina Instagram dell'agente della prima finalista del Grande Fratello, che chiede agli autori del reality di mostrare tutto ciò che accade nella casa, non solo le sfuriate della modella, ma anche tutto quello che viene raccontato dagli altri inquilini che spesso non esitano a parlar male della coloro compagna d'avventura. Paola Benegas scrive in una story su Instagram:

Domani sera fate vedere tutto quello che la gente dice alle spalle di Dayane, visto che (s)parlano di lei h24. Non è giusto mostrare cose dette da Dayane e mai cose dette dagli altri concorrenti. Ha subito un lutto da poco e la state facendo passare come un mostro, esponendola ad un ulteriore stress psicologico, assurdo! Spero che domani mostrate tutto, perché la verità è un'altra e tu Grande Fratello Vip lo sai bene! Due pesi e due misure, adesso basta.

La lite tra Dayane e Rosalinda

In queste settimane, infatti, non sono stati risparmiati i momenti in cui Dayane e Rosalinda litigavano senza fermarsi e preoccuparsi di ferirsi a vicenda. La modella è stata pungente e anche in trasmissione non ha esitato a mostrare il suo dispiacere e ad esternare il suo disappunto nei confronti dell'atteggiamento adottato da Rosalinda in questi mesi di permanenza nella Casa. Le due, poi, hanno provato a chiarirsi, ma senza dubbio le parole hanno procurato non poco dolore.