La morte di John Peter Sloan è arrivata come un vero fulmine a ciel sereno, senza avvisaglie da parte dei colleghi. Il popolare insegnante di inglese, volto di Zelig ma anche opinionista e ospite in diverse trasmissioni, da Amici a Verissimo e La vita in diretta, è deceduto a soli 51 anni. La causa della scomparsa sarebbe una grave crisi respiratoria: sembrerebbe essersi trattato di un malore inatteso, dal momento che solo fino a pochi giorni fa Sloan stava lavorando regolarmente.

Il lavoro con Audible pochi giorni prima della morte

L'ultimo post su Instagram, pubblicato cinque giorni prima della morte di John Peter Sloan, ce lo mostra intento a lavorare a un podcast per una lezione di inglese. E infatti, fonti di Audible interpellate da Fanpage.it ci hanno riferito come quel giorno Sloan fosse effettivamente in studio a registrare, senza problemi di salute e "assolutamente entusiasta e carichissimo". Un vero choc per l'azienda con cui lavorava e che ha lasciato tutti "sgomenti": "Abbiamo perso un amico. È difficile descrivere John in poche parole: bravissimo cantante, eccezionale stand up comedian, impareggiabile insegnante di Inglese. Un artista eclettico. Come amava ripetere, non aveva paura di sbagliare, si buttava a capofitto in ogni nuova cosa che faceva, con grande passione", ci ha spiegato Francesco Bono (Content Director di Audible.it), sottolineando la "voglia di innovare, di rompere gli schemi esistenti" di Sloan, che "aveva la qualità rara di farti vedere il lato divertente della vita, per aiutarti ad affrontarla sempre col sorriso. Ci stringiamo alla sua famiglia in questo terribile momento".

Gli ultimi video e post di John Peter Sloan

A testimoniare la serenità degli ultimi giorni è anche l'ultimo video social pubblicato su Facebook circa una settimana prima della morte, che lo mostra intento al primo taglio dal barbiere dopo la fine del lockdown (in fondo all'articolo). Il più recente post Fb risale invece al 22 maggio ed è un simpatico commento sulla Fase 2, con Sloan che invitava i turisti italiani, ovviamente in modo scherzoso, a non "invadere" la Sicilia in estate. Scorrendo la sua pagina, si scopre inoltre che, a metà aprile, aveva spiegato di aver preso un'infezione a polmoni, precisando però di non essere affetto da coronavirus. Pochi giorni dopo, aveva rassicurato tutto svelando di essersi ripreso.

Doveva tornare a Zelig il 30 maggio

Crudele ironia della sorte, nella stessa settimana della sua scomparsa Sloan aveva in programma un ritorno sulle scene: era prevista la sua partecipazione a Zelig Covid Edition, show in streaming che il 30 maggio riunirà tutti i volti dello storico cabaret per una maratona destinata a raccogliere fondi per gli artisti e i lavoratori dello spettacolo. Morto a Menfi, in Sicilia, l'insegnante e comico ha lasciato la compagna, la figlia Dhalissia, 19 anni, e altri due figli.