È morto a 51 anni l'amatissimo John Peter Sloan. L'attore, scrittore e comico britannico, che viveva a Menfi in Sicilia, si era fatto amare in Italia, insegnando l'inglese in modo facile e divertente. La notizia della sua morte è giunta del tutto inaspettata, causando grande tristezza tra coloro a cui aveva strappato un sorriso con i suoi monologhi sul palco di Zelig. Fanpage.it ha appreso le possibili cause della morte. L'attore sarebbe deceduto a seguito di una grave crisi respiratoria.

John Peter Sloan soffriva di asma fin dalla nascita

Secondo quanto abbiamo appreso, John Peter Sloan è morto nella tarda serata di lunedì 25 maggio. L'attore, che soffriva di asma fin dalla nascita, ha avuto una grave crisi respiratoria. Intorno alle 21:00 di ieri sera si è reso necessario il ricovero in ospedale. Le condizioni del cinquantunenne sono apparse subito critiche. Il personale medico ha tentato di rianimarlo. Purtroppo, però, non c'è stato nulla da fare. Intorno alle ore 23, l'attore ci ha lasciato. Al momento, non si sa ancora se un ipotetico contagio da Covid-19 possa avere contribuito ad aggravare le condizioni di salute dell'artista.

L'attore voleva che le sue ceneri restassero in Italia

Una fonte vicina a John Peter Sloan, ha fatto sapere a Fanpage.it, che l'attore desiderava essere cremato. Innamoratissimo del nostro Paese, voleva che le sue ceneri restassero in Italia. Nel corso della sua carriera, ha espresso la sua arte a teatro, al cinema e in televisione. Tra i programmi televisivi nostrani a cui ha presenziato non c'è solo Zelig, ma anche trasmissioni come Verissimo, Amici, La vita in diretta, La Scimmia e Cristina Parodi Live. Oggi i colleghi lo ricordano con affetto e grande ammirazione, riconoscendone l'indiscusso talento.