È il Festival della diserzione, almeno per quanto riguardo il consueto day after a "Domenica In" dalla Zia Mara. Dopo Loredana Bertè, Arisa e Ultimo, anche Il Volo mollano la passerella di Mara Venier, ma lo fanno per impegni pregressi. A differenza di Bertè e Ultimo, in aperta polemica con l'organizzazione del Festival e di Arisa, non presente per motivi di salute, Il Volo ha inviato un video registrato per confermare il loro ringraziamento ai fan e chiarire che la loro assenza è stata dovuta a impegni pregressi: "Dobbiamo essere a Berlino per un impegno, ci vediamo presto ma ci tenevamo a ringraziarvi per tutto il vostro affetto". 

Le polemiche sulla canzone

Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble hanno già risposto alle critiche che li hanno visti protagonisti. In molti hanno opinato che "Musica che resta" potesse essere troppo somigliante al loro precedente successo "Grande amore", ma il gruppo ha dichiarato che le due canzoni sono diverse e le assonanze sono solo una questione di stile.

Non pensiamo che "Grande Amore" sia uguale a "Musica che resta". Questo è semplicemente il nostro stile, è così. E "Musica che resta" rispetto al passato è anche più rock, grazie al lavoro che ha fatto Gianna Nannini sulla canzone.

Il nuovo album de Il Volo

È "Musica" il nuovo album del gruppo, in uscita il 22 febbraio e che include il singolo sanremese "Musica che resta", gli inediti "Fino a quando fa bene" e "Vicinissimo" e le cover di grandi classici: "Meravigliosa creatura", "La voce del silenzio", "Arrivederci Roma", "A chi mi dice", "People", "La nave del olvido", "Lontano dagli occhi", "Be my Love". Il disco uscirà anche in due  versioni speciali: la Jewel Case e la Digipack Hardcoverbook. I tre ragazzi de Il Volo saranno impegnato in una serie di impegni live in tutto il mondo da maggio 2019 a maggio 2020, sarà l'occasione per il gruppo di festeggiare i loro primi 10 anni di carriera.