Venerdì 13 dicembre, ‘Il Processo‘ saluterà il pubblico di Canale5. La serie televisiva con Vittoria Puccini, Francesco Scianna e Camilla Filippi, ha avuto un percorso tortuoso. Inizialmente, infatti, avrebbe dovuto protrarsi per quattro puntate. Alla luce degli ascolti deludenti, la fiction è stata chiusa in anticipo. Lo scarso riscontro ottenuto non è di certo un punto a favore della seconda stagione.

Ascolti bassi, Mediaset anticipa la chiusura

Ripercorriamo brevemente i dati Auditel ottenuti dalla prima stagione della serie tv ‘Il Processo‘. La prima puntata, trasmessa venerdì 29 novembre, è stata seguita da 2.138.000 spettatori con il 10.2% di share. La seconda puntata, andata in onda il 6 dicembre, è crollata a 1.397.000 spettatori pari all’8% di share. La terza e ultima puntata andrà in onda stasera, venerdì 13 dicembre. Dopo il risultato ottenuto dal primo episodio, Mediaset ha deciso di correre ai ripari. Così, anziché mandare in onda due episodi a puntata, ne ha trasmessi tre, costringendo gli spettatori interessati alla fiction, a un'estenuante maratona fino all'01:00 di notte. L'operazione ha ottenuto l'unico risultato di anticipare la chiusura della serie tv, ma non l'ha né valorizzata, né ha portato alla crescita dei dati di ascolto.

Vittoria Puccini protagonista di 18 regali

Il personaggio di Elena Guerra e quello di Ruggero Barone hanno le potenzialità per reggere una seconda stagione con nuovi casi su cui dibattere in tribunale. Tuttavia, sembra altamente improbabile che Mediaset decida di investire su una fiction che nella prima stagione non ha ottenuto il riscontro sperato. I fan di Vittoria Puccini, però, non tarderanno a rivedere all'opera l'attrice. Dal 2 gennaio 2020, infatti, sarà nelle sale con il film ‘18 regali‘. Interpreterà Elisa Girotto, la mamma trevigiana che prima di perdere la sua battaglia contro il cancro ha lasciato 18 regali alla figlia Anna, in modo che l'accompagnassero fino al compimento della maggiore età.