Le frasi pronunciate da Clizia Incorvaia contro Andrea Denver nella Casa del Grande Fratello Vip 2020 rischiano di far scoppiare un caso. Poche ore fa, perfino gli autori del reality si sono fermati a commentare i fatti accaduti in sala regia. Caso ha voluto che i due, un uomo e una donna la cui identità non è nota, dimenticassero il microfono acceso, fatto che ha reso la loro conversazione perfettamente udibile nella Casa.

Che cosa hanno detto gli autori del GF Vip

Buscetta, e insomma” pronuncia la voce di una donna dalla sala regia. Le fa eco una voce maschile che esprime condanna, pur lasciando trasparire la preoccupazione per un’eventuale squalifica di Clizia, uno dei personaggi più forti di questa edizione del Gf Vip: “Buscetta è una roba proprio brutta. Come ca**o le è venuto in mente non lo so. Ma io lo so come gli è venuto in mente, per loro Buscetta è un uomo di mer**”. La voce dei due è risultata chiaramente udibile nella Casa tanto che Teresanna Pugliese e Patrick Ray Pugliese, soli in giardino, si sono fermati qualche istante ad ascoltare. Avendo realizzato che cosa era appena accaduto, hanno preferito far finta di niente.

Le frasi di Clizia Incorvaia su Andrea Denver

Clizia, nel corso di una discussione con Andrea Denver, ha pronunciato una frase che rischia di compromettere il suo percorso nella Casa. Furiosa per essere stata nominata, ha paragonato il compagno di gioco a Tommaso Buscetta, pentito di mafia che fu membro di Cosa Nostra, conosciuto anche come il boss dei due mondi e “Don Masino”. Oltre a paragonare il collega a Buscetta, Clizia ha aggiunto che non avrebbe "parlato con un pentito”:

Aveva ragione Elisa quando diceva che tu volevi diventare amico di Rita Rusic perché contava. Questa è la selezione che fai, Clizia non ti serve di certo. Hai detto bugie su bugie e io ti ho difeso. Tu sei uno stratega, sei di una furbizia più unica che rara. Tu non ammazzi un fratello pugnalandolo alle spalle e poi dici di essere pentito. Della nomination non me sbatte, io sono rimasta male al cuore perché tu sei un maledetto Buscetta. Tu sei pentito, un Buscetta e io non parlo con i Buscetta. Io non parlo con i pentiti.