Cristina chiede il supporto di C’è posta per te per fare una sorpresa al padre Giovanni dopo la morte della moglie, scomparsa a dicembre 2019. Per lui in studio c’è una sorpresa, rappresentata da Gianni Morandi, primo ospite della puntata del people show andata in onda sabato 30 gennaio. Cristina ha raccontato alla produzione di C’è posta che il padre ha smesso di vivere da quando la moglie è scomparsa. Il ricordo del loro amore, durato tutta la vita, gli provoca ancora una nostalgia fortissima. “Gianni Morandi è stato la colonna sonora della loro famiglia”, ha raccontato Maria De Filippi per spiegare la presenza del cantante.

La commozione di Giovanni: “Eravamo una sola persona”

Quando Giovanni entra in studio e trova sua figlia Cristina dall’altro lato della busta, si commuove. “Mi aveva giurato che non era stata lei ad avermi fatto chiamare”, dice lui prima di sciogliersi in lacrime. “Eravamo due persone con un solo cervello. Non si scioglierà mai quel matrimonio”, dice Giovanni ricordando la moglie Graziella. È la figlia a implorarlo affinché torni a vivere, a uscire di casa per incontrare nuove persone: “Devi farlo per me perché io ho ancora bisogno di te”.

L’appello di Gianni Morandi: “Devi tornare a vivere”

Non ce la faccio a sorridere”, dice ancora Giovanni parlando a Gianni Morandi della moglie. Il ricordo è ancora troppo doloroso. “Per me è ancora una pugnalata”, dice lui. È ancora provato Giovanni, non riesce ancora a tornare a sorridere, nonostante la carica che prova a infondergli Gianni Morandi cantando glie alcune delle sue canzoni, brani che all’uomo ricordano ancora la moglie. Nemmeno i regali del cantante riescono a risollevargli il morale. Un blocchetto di viaggi di gruppo gli strappa addirittura un sospiro sconsolato: “Ma quali viaggi”. Giovanni abbraccia la figlia Cristina sulle note di Uno su mille ce la fa. L’applauso del pubblico è fragoroso.