Per gentile concessione di Endemol
in foto: Per gentile concessione di Endemol
 

Patrizia De Blanck ha infranto il regolamento del Grande Fratello Vip, per sua stessa ammissione. Il fatto sarebbe accaduto nel corso delle nomination che si sono svolte lunedì 9 novembre, nella diciassettesima puntata del reality. La contessa ha nominato Stefania Orlando, ma ha poi confessato direttamente a quest'ultima di aver deciso di fare il suo nome sulla base dei voti delle altre donne.

La confessione di Patrizia De Blanck alla Orlando

"Due nomination o tre non ti cambiano, per quello te l'ho detto prima. Io volevo nominare Rosalinda", ha spiegato la De Blanck a Stefania, "Ma poi ho visto che 1,2,3,4 volti andavano tutti a te. Solo per quello ti ho nominata. Però te l'ho chiesto prima. Hai visto che avevo due fogli? Due fogli mi son tenuta. Altrimenti non ti avrei nominata, te lo giuro su Giada".

I sospetti di Antonella Elia

La confessione di Patrizia (che vedete nel video in basso) ha confermato quello che si era già intuito durante la diretta, quando la De Blanck aveva dichiarato di voler nominare la Orlando perché "stasera l’hanno nominata tutti", scatenando la reazione di Antonella Elia: "Alfonso, c’è qualcosa che non va. Si sono messe d’accordo". Il regolamento del reality, infatti, vieta tassativamente che le nomination siano frutto di strategie o accordiStefania Orlando è finita al televoto insieme a Massimiliano Morra: il meno votato dei due non sarà eliminato venerdì, ma finirà direttamente in nomination per la puntata successiva.

L'incontro di Patrizia De Blanck con la figlia Giada

Patrizia è stata grande protagonista della puntata del 9 novembre, che ha visto i festeggiamenti per i suoi 80 anni. Per l'occasione ha incontrato la figlia Giada De Blanck, nata dal matrimonio con il defunto Giuseppe Drommi e anche lei noto personaggio di reality. La contessa si è commossa nel rivedere finalmente Giada dopo due mesi di lontananza e ha suscitato ilarità quando, subito dopo, si è premurata di chiedere alla figlia se era stato effettuato un non meglio precisato bonifico.