Successo di ascolti per lo speciale di Rai2  "Freddie – Morgan racconta i Queen" che ha coinvolto 1,6 milioni di telespettatori, con uno share pari al 6,8% e, soprattutto, si è rivelato essere programma con il profilo di pubblico più giovane di tutta l’offerta generalista della serata. Nel dettaglio spiccano i risultati maturati sui giovani e giovanissimi con share pari all’8,5% sui ragazzi tra gli 8 e i 14 anni, al 10,4% su quelli di età compresa tra i 15 e i 19 anni e al 9% sui 15 – 24. Ottimi e sopra la media di rete anche i risultati sulle fasce di età fino ai 54 anni e sulle classi socioeconomiche e di istruzione più elevate (per fare un esempio lo share tra i laureati è stato pari al 10,4%). Un profilo di pubblico estremamente qualificato ed appetibile per gli investitori pubblicitari. Dato questo confermato anche dalle performance sui social, l’hastag #freddiemercury, si è classificato al primo posto nei trend topic di Twitter in Italia e al 6 posto nella classifica mondiale. 30mila sono state le interazioni da parte degli utenti, distribuite con un 20% su facebook, 22% su instagram e 58% su twitter.

La conduzione a tratti contestata di Morgan non ha consentito minimamente di non godere del respiro di una delle iniziative culturali più innovative e necessarie della tv generalista italiana. La musica in prima serata, le lezioni di musica al centro di un'offerta televisiva che da tempo non punta al racconto delle grandi epopee musicali internazionali. E sarà che Freccero ci ha visto lungo, proponendo in prima serata uno speciale sui Queen a ridosso dell'immenso successo riscosso nei cinema di tutto il mondo con il film Bohemian Rhapsody, trionfatore ai Golden Globes e già in odore di Oscar.

E sarà per lo stesso motivo che in concomitanza con il lancio di Adrian su Canale5, per festeggiare gli 81 anni del Molleggiato, Rai 2 ha mandato un altro grande speciale di grande seguito, dal titolo C'è Celentano, che ha fatto volare la seconda rete di viale Mazzini a quasi 3milioni di telespettatori. Ci riproverà sicuramente lunedì 28 gennaio alle 21.20, quando sarà la volta di “C’è Grillo”, che ripercorrerà gli ormai oltre 40 anni di attività del comico genovese, attraverso momenti diversi della sua carriera.